dossier

autori libri
in evidenza
Stato, Chiese e pluralismo confessionale, Num. 24-26, luglio2017

Stato, Chiese e pluralismo confessionale, Num. 20-23, giugno2017

exLege, Num. 1, 2016

Il Diritto ecclesiastico, Num. , 2017

Stato, Chiese e pluralismo confessionale, Num. 15-19, maggio2017


ultimi documenti
Sentenza 20 luglio 2017 (L’appello alla jihad,diffuso attraverso i mezzi di comunicazione, non rientra nell'ambito tutelato della libertà di espressione - Corte Europea dei Diritti dell'Uomo)

Sentenza 27 giugno 2017 (Grande Camera: La condanna per diffamazione per asserita islamofobia non viola il diritto alla libertà di espressione - Corte Europea dei Diritti dell'Uomo)

Sentenza 15 giugno 2017 (Mancata registrazione dell’atto costitutivo di un’associazione rappresentativa di una comunità minoritaria islamica e violazione del diritto alla libertà religiosa - Corte Europea dei Diritti dell'Uomo)

Decreto legislativo 3 luglio 2017
n. 117
(Codice del Terzo settore, a norma dell'articolo 1, comma 2, lettera b), della legge 6 giugno 2016, n. 106 - Governo)

Decreto legislativo 3 luglio 2017
n. 112
(Revisione della disciplina in materia di impresa sociale, a norma dell'articolo 2, comma 2, lettera c) della legge 6 giugno 2016, n. 106 - Governo)

Decreto legislativo 3 luglio 2017
n. 111
(Disciplina dell'istituto del cinque per mille dell'imposta sul reddito delle persone fisiche a norma dell'articolo 9, comma 1, lettere c) e d), della legge 6 giugno 2016, n. 106 - Governo)

Legge 12 luglio 2017 (Malta: Marriage Act and other Laws (Amendment) Act, 2017 - Parlamento)

Sentenza 11 luglio 2017 (Belgio: il divieto di indossare il velo integrale in pubblico non viola il diritto al rispetto della vita privata e alla libertà di pensiero, coscienza, religione - Corte Europea dei Diritti dell'Uomo)

Motu proprio 11 luglio 2017 (Lettera apostolica in forma di «Motu Proprio» del sommo Pontefice Francesco “Maiorem Hac Dilectionem” sull'offerta della vita - Pontefice)

Lettera 15 giugno 2017 (Lettera della Congregazione per il Culto Divino e la Disciplina dei Sacramenti ai Vescovi sul pane e il vino per l’Eucaristia - Congregazione per il Culto Divino e la Disciplina dei Sacramenti)


i più letti
Accordo 29 novembre 2005 (Accordo fra la Santa Sede e la Città Libera e Anseatica di Amburgo - Santa Sede - Città Libera e Anseatica di Amburgo)

Legge 10 novembre 1992,n.25 (Ley 25/1992, de 10 de noviembre, por la que se aprueba el acuerdo de cooperación del estado con la Federación de comunidades israelitas de España - Parlamento)

Legge 22 novembre 1988,n.516 (Norme per la regolazione dei rapporti tra lo Stato e l'Unione italiana delle Chiese cristiane avventiste del 7° giorno - Parlamento)

Accordo 17 marzo 2008 (Accordo tra la Santa Sede ed il Principato di Andorra - Santa Sede - Principato di Andorra)

Regio decreto 9 giugno 2006,n.710/2006 (Desarrollo de los Acuerdos de Cooperación firmados por el Estado con la FEREDE, la FCI y la Comisión Islámica de España, en el ámbito de la asistencia religiosa penitenciaria - Ministerio de la Presidencia)


libri

stampa

Licastro Angelo

Angelo Licastro
Il diritto statale delle religioni nei paesi dell'Unione Europea
(II edizione)

Giuffrè Editore, Milano, 2017
Pagine: XII - 260
Codice Prodotto: 024199213
ISBN: 9788814221439




INDICE

Prefazione. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . IX
Prefazione alla seconda edizione . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . XI

CAPITOLO PRIMO
GENESI E SVILUPPO DEL DIRITTO ECCLESIASTICO COMPARATO
1. Il diritto ecclesiastico comparato . . . . . . . . . . . . 1
2. L'evoluzione in Italia del diritto ecclesiastico comparato . . . . . . . . 3
3. Tendenze generali sulla rilevanza del fenomeno religioso nella attuale società europea . . . . . . . .7

CAPITOLO SECONDO
I SISTEMI DI RELAZIONI TRA STATO E CONFESSIONI RELIGIOSE
1. Premessa . . . . . . . . . . . . . . . . 19
2. I capisaldi dei diversi modelli . . . . . . . . . . . . . . 20
3. La particolare situazione del Monte Athos . . . . . . . 22
4. I sistemi di unione/subordinazione . . . . . . . . . . . . . 25
5. Il sistema separatista . . . . . . . . . . . . 34
6. I sistemi di cooperazione. . . . . . . . . 44
7. I sistemi misti .. . . . . . . . . . . . . . 61

CAPITOLO TERZO
LA LIBERTÀ DI RELIGIONE: PROFILI COSTITUZIONALI E PROBLEMI EMERGENTI
1. Osservazioni preliminari . . . .  . . . . . . . . . . 71
2. La questione della definizione del concetto di religione . . . . . . . . . 77
3. Il trattamento delle confessioni religiose . .  . . . . . . . . . . 83
4. L' uso di segni esteriori di appartenenza confessionale nelle scuole . . 89
5. L' esposizione di simboli religiosi nelle scuole . . . . . . . . . . . . . . . 97
6. La questione del velo integrale negli spazi pubblici. . . . . . . . . . . . 102
7. Le manifestazioni della fede religiosa nei luoghi di lavoro e le garanzie di non discriminazione del dipendente . . . . . . .  . . 108

CAPITOLO QUARTO
IL FINANZIAMENTO DELLE CONFESSIONI RELIGIOSE

1. La ragione originaria dell' intervento pubblico nel finanziamento delle confessioni religiose . . . . . .  . . . . 117
2. Gli ambiti dell'intervento pubblico propriamente inteso a favore del finanziamento delle confessioni religiose . . . . . . . . . .120
3. L'intervento finanziario diretto . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 122
4. La tassa ecclesiastica . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 126
5. La disponibilità di una quota tributaria . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 128
6. L'esclusione di ogni forma di finanziamento . . . . . . . . . . . . . . . . 132

CAPITOLO QUINTO
SANZIONI PUNITIVE E TUTELA DEL FENOMENO RELIGIOSO

1. Osservazioni e classificazioni preliminari . . . . . . . . . . . . . . . . . . 137
2. La punizione degli atti blasfemi verso la divinità e verso le credenze religiose . . . . . . . . . 142
3. La repressione dei casi di « diffamazione delle religioni » . . . . . . . . 146
4. La punizione dell'Hate speech . . . . . . . . . . . . . . 148
5. Le offese alla libertà religiosa in senso stretto . . . . . . . . . . . . . . . 152
6. La repressione dei fatti offensivi del sentimento religioso . . . . . . . . 153

CAPITOLO SESTO
L'ISTRUZIONE RELIGIOSA

1. Scuola e religione . . . . .  . . 159
2. I diversi sistemi di insegnamento della religione nelle scuole pubbliche... 161
3. Gli elementi comuni . . . . . . . . . . . . 163
4. Il modello dell'insegnamento obbligatorio cristiano . . . . . . . . . . . 165
5. Il modello dell'insegnamento obbligatorio di tipo confessionale . . . . 170
6. Il modello dell'insegnamento facoltativo di tipo confessionale . . . . . 177
7. Il modello dell'insegnamento di tipo non confessionale . . . . . . . . . 181
8. L'esclusione dell'insegnamento della religione dalle scuole pubbliche....182

CAPITOLO SETTIMO
IL MATRIMONIO E LE VICENDE DI DIRITTO FAMILIARE

1. Matrimonio religioso e matrimonio civile. La crisi del concetto tradizionale di famiglia e la « destrutturazione » del matrimonio . . . . . . 187
2. Il matrimonio religioso nell'ambito dei diversi sistemi matrimoniali europei. Il sistema del matrimonio civile obbligatorio . . . . . . . . . . 191
3. Il sistema del matrimonio civile facoltativo. Il modello anglosassone... . 195
4. (segue) Il modello latino (o cattolico) . . . . . . . . . .199
5. Alcune situazioni particolari. . . . . . .. . . . . . 201
6. Il matrimonio concordatario e la rilevanza civile della giurisdizione ecclesiastica . . . . . . . . .  . 203
7. La circolazione delle pronunzie ecclesiastiche nell'ambito dei paesi dell'Unione europea . . . . . . 209
8. Religione e crisi del rapporto coniugale . . . . . . . . . . . . 211

CAPITOLO OTTAVO
LA PROTEZIONE DELLA LIBERTÀ RELIGIOSA IN SENO AL CONSIGLIO D'EUROPA E ALL'UNIONE EUROPEA

1. La Convenzione europea sui diritti dell'uomo del 1950 . . . . . . . . . 219
2. La libertà di pensiero, di coscienza e di religione (art. 9 CEDU). Profili individuali e collettivi del campo di applicazione . . . . . . . . . . . . . 220
3. (segue) Il contenuto della protezione . . . . . . . . . . . . . 228
4. (segue) I limiti previsti dal par. 2 dell'art. 9 CEDU . . . . . . . . . . . 236
5. Il divieto di discriminazione (art. 14 CEDU). . . . . . . . . . . . . . . . 243
6. Il diritto all'istruzione (art. 2 del Protocollo addizionale n. 1 del 1952). 246
7. La tutela del diritto di libertà religiosa nell'ordinamento dell'Unione europea . . . . . . . . . . 249
8. La salvaguardia delle diverse identità nazionali in materia religiosa e il « dialogo » delle confessioni con le istituzioni dell'Unione . . . . . . . 252