dossier
in evidenza
Stato, Chiese e pluralismo confessionale, Num. 27-29, settembre2017

Quaderni di diritto e politica ecclesiastica, Num. 1, aprile2017

Stato, Chiese e pluralismo confessionale, Num. 24-26, luglio2017

Stato, Chiese e pluralismo confessionale, Num. 20-23, giugno2017

exLege, Num. 1, 2016


ultimi documenti
Ordinanza 18 settembre 2017
n. 21541
(La giurisdizione dello Stato italiano si estende alle controversie di lavoro promosse contro gli istituti di educazione e istruzione della Chiesa cattolica che operano sul territorio nazionale - Corte di Cassazione - Sezioni Unite)

Protocollo di intesa 6 luglio 2017
n. 1792CR06C6-C16
(Protocollo di intesa tra Conferenza delle Regioni e delle Province autonome di Trento e di Bolzano e C.E.I. per la valorizzazione anche ai fini turistici dei beni e del patrimonio culturale, storico e artistico ecclesiastico - C.E.I.)

Legge regionale 7 agosto 2017
n. 25
(Istituzione del Garante regionale dei diritti delle persone con disabilitą - Regione Campania)

Legge regionale 2 agosto 2017
n. 12
(Riordino del sistema delle istituzioni pubbliche di assistenza e beneficenza - Regione Piemonte)

Motu proprio 3 settembre 2017 (Lettera apostolica in forma di Motu Proprio “Magnum Principium”, con la quale viene modificato il can. 838 del Codex Iuris Canonici - Pontefice)

Sentenza 29 agosto 2017
n. 4100
(Medesima entitą del 'sostegno al reddito' per gli studenti delle scuole statali e paritarie - Consiglio di Stato)

Sentenza 20 luglio 2017 (L’appello alla jihad,diffuso attraverso i mezzi di comunicazione, non rientra nell'ambito tutelato della libertą di espressione - Corte Europea dei Diritti dell'Uomo)

Sentenza 27 giugno 2017 (Grande Camera: La condanna per diffamazione per asserita islamofobia non viola il diritto alla libertą di espressione - Corte Europea dei Diritti dell'Uomo)

Sentenza 15 giugno 2017 (Mancata registrazione dell’atto costitutivo di un’associazione rappresentativa di una comunitą minoritaria islamica e violazione del diritto alla libertą religiosa - Corte Europea dei Diritti dell'Uomo)

Decreto legislativo 3 luglio 2017
n. 117
(Codice del Terzo settore, a norma dell'articolo 1, comma 2, lettera b), della legge 6 giugno 2016, n. 106 - Governo)


i più letti
Accordo 29 novembre 2005 (Accordo fra la Santa Sede e la Cittą Libera e Anseatica di Amburgo - Santa Sede - Cittą Libera e Anseatica di Amburgo)

Legge 22 novembre 1988,n.516 (Norme per la regolazione dei rapporti tra lo Stato e l'Unione italiana delle Chiese cristiane avventiste del 7° giorno - Parlamento)

Accordo 17 marzo 2008 (Accordo tra la Santa Sede ed il Principato di Andorra - Santa Sede - Principato di Andorra)

Accordo 12 gennaio 2009 (Accordo fra il Land Schleswig-Holstein e la Santa Sede - Santa Sede - Schleswig-Holstein)

Legge 8 marzo 1989,n.101 (Norme per la regolazione dei rapporti tra lo Stato e l’Unione delle Comunitą ebraiche italiane - Parlamento)


dettaglio notiziaindietro

stampa
13 giugno 2017

Bologna: Panel "Religione e radicalizzazione negli istituti di pena. Temi e strategie" (21 giugno 2017)



Ex Nihilo Zero Conference

https://www.europeanacademyofreligion.org/program

RELIGIONE E RADICALIZZAZIONE NEGLI ISTITUTI DI PENA
TEMI E STRATEGIE
Wednesday, June 21, 2017
Auditorium Sala Borsa, piazza del Nettuno 3

Negli ultimi anni la società italiana si è profondamente trasformata, divenendo una società culturalmente e religiosamente plurale. Anche il mondo degli istituti di pena è stato coinvolto in questo processo e nuovi problemi sono posti dalla presenza in tali istituti di persone con un retroterra culturale e religioso assai diversificato e talvolta lontano da quello che era tradizionale in Italia. Questo processo si intreccia oggi con le questioni poste dal contrasto ai fenomeni di radicalizzazione e con la conseguente necessità, già sottolineata in occasione degli Stati Generali dell’Esecuzione Penale promossi dal Ministro della Giustizia Andrea Orlando, di dedicare particolare attenzione alle espressioni della religiosità, anche al fine di rafforzare le capacità di osservazione, conoscenza e comprensione di tali fenomeni.
Obiettivo dell'incontro è promuovere una riflessione su questi temi e avviare un confronto circa possibili strategie. Come l’amministrazione si propone di gestire il fenomeno? Come bilanciare l’esercizio dei diritti con le esigenze di sicurezza? Quale contributo può venire dalla società civile? Quali esperienze sono state sin qui realizzate? Con quali obiettivi, ma soprattutto con che metodi?
La prima parte degli interventi, di carattere istituzionale, avrà lo scopo di illustrare il contesto politico, normativo e sociale di riferimento.
Nella seconda sarà compito dei singoli attori di progetto esporre le peculiarità dei diversi approcci, sottolineando in particolare le scelta metodologiche operate in ragione degli scopi perseguiti.

(Il programma)




News Correlate

In osservanza delle vigenti disposizioni del Garante Privacy si comunica che questo sito potrebbe utilizzare cookie ed altri strumenti per fornire servizi in linea con le preferenze di chi lo visita e per eseguire statistiche. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento si acconsente ad utilizzare i cookie e gli altri strumenti impiegati   Leggi tuttoOk