dossier
in evidenza
Stato, Chiese e pluralismo confessionale, Num. 25-27, luglio2018

Diritto & Religioni , Num. 2, 2017

Stato, Chiese e pluralismo confessionale, Num. 21-24, giugno2018

Quaderni di diritto e politica ecclesiastica, Num. 1, aprile2018

Apollinaris, Num. 2, 2016


ultimi documenti
Lettera 2 agosto 2018 (Lettera ai Vescovi circa la nuova redazione del n. 2267 del Catechismo della Chiesa Cattolica sulla pena di morte - Congregazione per la Dottrina della Fede)

Sentenza 30 maggio 2018
n. 465
(Reato di violenza privata per trattamento medico arbitrario contro la volontà del paziente che eccepisce motivi religiosi - Tribunale Penale)

Parere 24 luglio 2018
n. 1897/2018
(Richiesta di parere sullo schema di decreto legislativo recante "Disposizioni integrative e correttive del decreto legislativo 3 luglio 2017 n. 117, Codice del Terzo Settore" - Consiglio di Stato)

Sentenza 25 luglio 2018
n. 19151/2018
(Responsabilità medica da nascita indesiderata. Corte di Cassazione e risarcimento del danno - Corte di Cassazione - Civile)

Decreto 5 luglio 2018 (Stepchild adoption e obbligo per l'Ufficiale di Stato Civile di formare un atto di nascita che indichi le due madri in caso di PMA - Tribunale Civile)

Sentenza 18 gennaio 2018 (Adozione del minore da parte della donna convivente con la madre biologica cui è legata solo da un rapporto di amicizia - Corte d'Appello - Civile)

Sentenza 23 marzo 2018
n. 32028/2018
(Corte di Cassazione e aggravante della finalità di discriminazione - Corte di Cassazione - Penale)

Ordinanza 2 luglio 2018 (Questione di legittimità costituzionale e legge n.40/2004. Presunta incostituzionalità del divieto di accesso alla p.m.a. alle coppie omosessuali - Tribunale Civile)

Sentenza 4 luglio 2018
n. 145/18
(Adozione del figlio del partner in una coppia omogenitoriale. Superiore interesse del minore e procreazione medicalmente assistita - Corte d'Appello)

Ordinanza 13 giugno 2018
n. 15569/2018
(Protezione internazionale e mera possibilità di subire trattamenti inumani e degradanti - Corte di Cassazione - Civile)


i più letti
Sentenza 3 novembre 2009,n.30814/06 (Affaire Lautsi c. Italie: l’exposition de la croix aurait également méconnu la liberté de conviction et de religion de la requérante et de ses enfants, protégée par l’article 9 CEDU - Corte Europea dei Diritti dell'Uomo)

Ordinanza 24 marzo 2006,n.127 (Esposizione del crocifisso nelle aule giudiziarie: inammissibilità del ricorso per conflitto di attribuzione tra poteri dello Stato - Corte Costituzionale)

Legge 22 novembre 1988,n.516 (Norme per la regolazione dei rapporti tra lo Stato e l'Unione italiana delle Chiese cristiane avventiste del 7° giorno - Parlamento)

Legge 10 novembre 1992,n.25 (Ley 25/1992, de 10 de noviembre, por la que se aprueba el acuerdo de cooperación del estado con la Federación de comunidades israelitas de España - Parlamento)

Report 24 giugno 2015 (Propositions des maires de France en faveur de la laïcité - Association des maires de France)


CELI - Luterani
stampa

I Cristiani luterani sono, oggi, una settantina di milioni e per la maggior parte vivono nel Nord Europa (Germania, Svezia, Danimarca, Finlandia, Norvegia), quasi dieci milioni vivono negli Stati Uniti, il resto in India, Brasile, Tanzania. La loro denominazione deriva dal fatto di seguire gli insegnamenti del riformatore tedesco Martin Lutero (1483-1546). 

Negli anni immediatamente successivi alla predicazione di questo monaco riformatore, il luteranesimo diviene la religione ufficiale in vari Stati dell'Europa settentrionale ed in molti dei principati tedeschi. Nel 1817 la chiesa imperiale germanica favorisce l'unione tra le Chiese luterane e quelle calviniste, unione che approda alla costituzione di un tipo di chiese che si definiscono evangeliche, per sottolineare come l'unico fondamento della loro confessione di fede, del loro culto, dei loro sacramenti, della loro etica e dottrina sia l'Evangelo di Gesù Cristo, contenuto nella Sacra Scrittura. Nel 1947 viene fondata la Federazione Luterana Mondiale, che riunisce la maggior parte delle Chiese luterane.

In Italia, dove si sono costituite, già a partire dal XVI secolo, alcune comunità luterane (quella di Venezia, la più antica, e quelle di Trieste, Roma, Napoli, Milano, Genova, Sanremo, Bolzano, Firenze), soltanto nel 1948 inizia il movimento unitario che porta alla costituzione della CELI, Chiesa evangelica luterana in Italia, la quale conta, oggi, circa 7000 membri, in buona parte di origine tedesca. L'unione viene favorita dalla Federazione Luterana Mondiale.

Unità fondamentale della CELI è la parrocchia. La CELI è diretta con "comune responsabilità" dal Sinodo, dal Concistoro e dal Decano e il suo primo statuto è stato approvato dal Sinodo del 1958 e poi approvato con il d.p.r. 16 maggio 1961, n. 676 che con una dizione impropria riconosceva la personalità giouridica alla “Chiesa Evangelica Luterana in Italia”.

Il Sinodo del 22-24 maggio 1971 deliberà un nuovo statuto approvato con il d.p.r. 7 marzo 1975, n. 192 che, corregendo la precedente imprecisione con una affermazione tecnicamente più corretta fa riferimento "all'istituto di culto acattolico denominato "Chiesa Evangelica luterana in Italia". Lo Statuto del 1971 è stato, da ultimo, sostituito, da quello deliberato nel gennaio 2004.

La CELI è una Chiesa aperta dal punto di vista ecumenico: insieme a Valdesi, Metodisti, Battisti ed Esercito della Salvezza è membro fondatore della Federazione delle Chiese Evangeliche in Italia; della Federazione Luterana Mondiale, della Conferenza delle Chiese Europee e della Community of Protestant Churches in Europe (CPCE). Inoltre, ha stretti contatti con la Chiesa Evangelica di Germania e con l'Unione delle Chiese evangeliche Luterane in Germania. Con la Chiesa evangelica di Confessione Augustana in Slovenia ha stretto un gemellaggio. La CELI è impegnata nel dialogo ebraico-cristiano ed è membro della Commissione Luterana Europea per Chiesa ed Ebraismo che conduce il dialogo già da tempo in maniera intensa.

I rapporti tra la CELI e lo Stato italiano sono regolati dalla legge 29 novembre 1995, n. 520, che ha dato approvazione all'intesa stipulata il 20 aprile 1993, secondo la previsione dell'art. 8, comma III, Cost.