dossier
in evidenza
Apollinaris, Num. 1, 2017

Stato, Chiese e pluralismo confessionale, Num. 28-29, settembre2018

exLege, Num. 65, 2018

Stato, Chiese e pluralismo confessionale, Num. 25-27, luglio2018

Diritto & Religioni , Num. 2, 2017


ultimi documenti
Sentenza 12 ottobre 2018
n. 186/2018
(Detenuti in regime di 41-bis e divieto di cuocere cibi in carcere. Dichiarazione di illegittimità costituzionale - Corte Costituzionale)

Sentenza 8 ottobre 2018
n. 2227/2018
(Ancora TAR Lombardia e libertà di religione. Questione di legittimità costituzionale e legge regionale sull'edilizia di culto - Tribunale Amministrativo)

Sentenza 3 agosto 2018
n. 1939/2018
(TAR Lombardia e legge regionale in materia di edilizia di culto. Questione di legittimità costituzionale - Tribunale Amministrativo)

Sentenza 27 agosto 2018
n. 2018/18
(TAR Lombardia e Comune di Cantù. Necessità del permesso di costruire per utilizzare un immobile a fini di culto - Tribunale Amministrativo)

Ordinanza 16 luglio 2018 (Maternità surrogata e ordine pubblico. La prevalenza dell'interesse del minore - Corte d'Appello)

Sentenza 18 settembre 2018
n. 3413/09
(Porto del velo islamico in tribunale. CEDU e libertà religiosa - Corte Europea dei Diritti dell'Uomo)

Sentenza 6 settembre 2018
n. Case n. 76/2018
(Depenalizzazione del reato di omosessualità - Corte suprema)

Mozione 4 ottobre 2018
n. 434/2018
(Iniziative per la prevenzione dell'aborto e il sostegno alla maternità nel 40° anniversario della legge 194/1978 - Comune)

Sentenza 11 settembre 2018
n. 40301/18
(Atti sessuali in danno di minori. Parroco e abuso di autorità - Corte di Cassazione - Penale)

Ordinanza 13 settembre 2018
n. 22416/18
(Omosessualità sanzionata penalmente e protezione internazionale - Corte di Cassazione)


i più letti
Accordo 29 novembre 2005 (Accordo fra la Santa Sede e la Città Libera e Anseatica di Amburgo - Santa Sede - Città Libera e Anseatica di Amburgo)

Sentenza 3 novembre 2009,n.30814/06 (Affaire Lautsi c. Italie: l’exposition de la croix aurait également méconnu la liberté de conviction et de religion de la requérante et de ses enfants, protégée par l’article 9 CEDU - Corte Europea dei Diritti dell'Uomo)

Legge 22 novembre 1988,n.516 (Norme per la regolazione dei rapporti tra lo Stato e l'Unione italiana delle Chiese cristiane avventiste del 7° giorno - Parlamento)

Ordinanza 24 marzo 2006,n.127 (Esposizione del crocifisso nelle aule giudiziarie: inammissibilità del ricorso per conflitto di attribuzione tra poteri dello Stato - Corte Costituzionale)

Accordo 17 marzo 2008 (Accordo tra la Santa Sede ed il Principato di Andorra - Santa Sede - Principato di Andorra)


Le relazioni familiari nel diritto interculturale, Zuanazzi Ilaria - Ruscazio Maria Chiara

Diritto religioni culture, Fuccillo Antonio - Santoro Raffaele

Il "diritto al tempio". Dai vincoli urbanistici alla prevenzione securitaria. Un percorso giurisprudenziale, Marchei Natascia

Religioni e sistemi giuridici, Margiotta Broglio Francesco - Mirabelli Cesare - Onida Francesco

Rigore e curiosità. Scritti in memoria di Maria Cristina Folliero, D'Angelo Giuseppe - Fauceglia Giuseppe


Islam
stampa

AllahL’Islam è una religione, una cultura, un assetto di potere, un sistema giuridico o, per meglio dire, un po’ di tutto questo; una concezione olistica dell’uomo, della natura e di Dio come ha brillantemente sintetizzato un grande studioso italiano del mondo mussulmano (M. Campanini). Ma l’Islam è anche tante altre cose: una tra le parole chiave della nostra modernità, 97.100.000 risultati su google, circa un miliardo di persone che ad esso si dichiarano (più o meno intensamente) appartenenti, il nemico dell’Occidente ma anche la risorsa dell’Europa che verrà, millequattrocento anni di storia, almeno un milione di residenti in Italia e via dicendo.

Nessuna presentazione potrà dar conto di tutto questo in poche righe. Più utile, dunque, fornire al visitatore qualche indicazione su quello che potrà trovare in questa area. Essa intende proporre notizie, documenti e approfondimenti relativi alle regole giuridico-religiose che orientano i comportamenti dei mussulmani, alle diverse correnti di pensiero che oggi si confrontano sull’interpretazione di quelle medesime regole e agli sviluppi che esse ricevono all’interno delle legislazioni statali esplicitamente ispirate alla shar’ia.
Analogo rilievo verrà assicurato a tutto ciò che concerne la condizione giuridica dei mussulmani che vivono in Europa e, più specificatamente, in Italia. In assenza di un’intesa che regoli i rapporti tra Stato e Islam italiano, il diritto degli islamici è composto nel nostro Paese da una miriade di disposizioni legislative, provvedimenti giurisdizionali, circolari e ordinanze non sempre di agevole reperimento, così come in assenza di una rappresentanza unitaria l’Islam italiano si articola in organizzazioni, enti ed associazioni di vario genere che chiedono di essere adeguatamente conosciute. (Nicola Fiorita)