dossier
in evidenza
Apollinaris, Num. 1, 2017

Stato, Chiese e pluralismo confessionale, Num. 28-29, settembre2018

exLege, Num. 65, 2018

Stato, Chiese e pluralismo confessionale, Num. 25-27, luglio2018

Diritto & Religioni , Num. 2, 2017


ultimi documenti
Sentenza 12 ottobre 2018
n. 186/2018
(Detenuti in regime di 41-bis e divieto di cuocere cibi in carcere. Dichiarazione di illegittimità costituzionale - Corte Costituzionale)

Sentenza 8 ottobre 2018
n. 2227/2018
(Ancora TAR Lombardia e libertà di religione. Questione di legittimità costituzionale e legge regionale sull'edilizia di culto - Tribunale Amministrativo)

Sentenza 3 agosto 2018
n. 1939/2018
(TAR Lombardia e legge regionale in materia di edilizia di culto. Questione di legittimità costituzionale - Tribunale Amministrativo)

Sentenza 27 agosto 2018
n. 2018/18
(TAR Lombardia e Comune di Cantù. Necessità del permesso di costruire per utilizzare un immobile a fini di culto - Tribunale Amministrativo)

Ordinanza 16 luglio 2018 (Maternità surrogata e ordine pubblico. La prevalenza dell'interesse del minore - Corte d'Appello)

Sentenza 18 settembre 2018
n. 3413/09
(Porto del velo islamico in tribunale. CEDU e libertà religiosa - Corte Europea dei Diritti dell'Uomo)

Sentenza 6 settembre 2018
n. Case n. 76/2018
(Depenalizzazione del reato di omosessualità - Corte suprema)

Mozione 4 ottobre 2018
n. 434/2018
(Iniziative per la prevenzione dell'aborto e il sostegno alla maternità nel 40° anniversario della legge 194/1978 - Comune)

Sentenza 11 settembre 2018
n. 40301/18
(Atti sessuali in danno di minori. Parroco e abuso di autorità - Corte di Cassazione - Penale)

Ordinanza 13 settembre 2018
n. 22416/18
(Omosessualità sanzionata penalmente e protezione internazionale - Corte di Cassazione)


i più letti
Accordo 29 novembre 2005 (Accordo fra la Santa Sede e la Città Libera e Anseatica di Amburgo - Santa Sede - Città Libera e Anseatica di Amburgo)

Sentenza 3 novembre 2009,n.30814/06 (Affaire Lautsi c. Italie: l’exposition de la croix aurait également méconnu la liberté de conviction et de religion de la requérante et de ses enfants, protégée par l’article 9 CEDU - Corte Europea dei Diritti dell'Uomo)

Legge 22 novembre 1988,n.516 (Norme per la regolazione dei rapporti tra lo Stato e l'Unione italiana delle Chiese cristiane avventiste del 7° giorno - Parlamento)

Ordinanza 24 marzo 2006,n.127 (Esposizione del crocifisso nelle aule giudiziarie: inammissibilità del ricorso per conflitto di attribuzione tra poteri dello Stato - Corte Costituzionale)

Accordo 17 marzo 2008 (Accordo tra la Santa Sede ed il Principato di Andorra - Santa Sede - Principato di Andorra)


Le relazioni familiari nel diritto interculturale, Zuanazzi Ilaria - Ruscazio Maria Chiara

Diritto religioni culture, Fuccillo Antonio - Santoro Raffaele

Il "diritto al tempio". Dai vincoli urbanistici alla prevenzione securitaria. Un percorso giurisprudenziale, Marchei Natascia

Religioni e sistemi giuridici, Margiotta Broglio Francesco - Mirabelli Cesare - Onida Francesco

Rigore e curiosità. Scritti in memoria di Maria Cristina Folliero, D'Angelo Giuseppe - Fauceglia Giuseppe


documentiindietro

ricerca avanzata elenco argomentielenco documentistampa

Sentenza 14 dicembre 2017
CEDU - CASE OF ORLANDI AND OTHERS v. ITALY: il rifiuto dell'Italia di trascrivere i matrimoni omosessuali contratti all'estero prima del 2016 costituisce violazione dell'articolo 8

Autore: Corte Europea dei Diritti dell'Uomo
Data: 14 dicembre 2017
Argomento: Famiglia
Dossier: Lotta alla discriminazione, Unione europea
Nazione: Francia
Parole chiave: CEDU, Articolo 8, Articolo 12, Articolo 14, Famiglia, Vita privata e familiare, Matrimonio, Trascrizione, Registrazione, Matrimoni omosessuali, Nozze gay, Estero, Conviventi more uxorio, Unioni civili, Discriminazione, Orientamento sessuale

Abstract:

“II. ALLEGED VIOLATION OF ARTICLE 8 OF THE CONVENTION AND ARTICLE 14 IN CONJUNCTION WITH ARTICLES 8 AND 12 OF THE CONVENTION
 
137. The applicants complained about the refusal to register their marriages, contracted abroad, and the fact that they could not marry or have any other legal recognition of their family union in Italy. They considered that the situation was discriminatory and based solely on their sexual orientation. They cited Article 8, 12 and 14.”

Download PDF