dossier
in evidenza
Serra Beatrice, Ad normam iuris. Paradigmi della legalità nel diritto canonico

Cañamares Arribas Santiago, Igualdad religiosa en las relaciones laborales

Dalla Torre Giuseppe - Milano Gian Piero, Annali di Diritto Vaticano 2018

Dammacco Gaetano - Ventrella Carmela, Religioni, diritto e regole dell'economia

Mantineo Antonino - Montesano Stefano, L'Islam. Dal pregiudizio ai diritti


Anuario de Derecho Eclesiástico del Estado, Num. 34, 2018

Diritto & Religioni , Num. 1, 2018

Stato, Chiese e pluralismo confessionale, Num. 35-38, novembre2018

Quaderni di diritto e politica ecclesiastica, Num. 2, agosto2018

Apollinaris, Num. 1, 2017


ultimi documenti
Guidance 11 dicembre 2018 (Pastoral Guidance for use in conjunction with the Affirmation of Baptismal Faith in the context of gender transition - Church of England)

Ordinanza 12 settembre 2018
n. 22218/18
(Efficacia della sentenza ecclesiastica di nullità matrimoniale in caso di volontà espressa di un coniuge di escludere l'indissolubilità del vincolo. Corte di Cassazione e vizio del consenso - Corte di Cassazione - Civile)

Regolamento 27 novembre 2018 (Regolamento delle scuole dell'infanzia del Comune di Trieste - Comune)

Sentenza 4 giugno 2018
n. 584 U.S. (2018)
(Masterpiece Cakeshop, Ltd. v. Colorado Civil Rights Commission. Corte suprema, free speech clause e free exercise clause - Corte suprema)

Motu proprio 7 dicembre 2018
n. CCLXXIV
(Legge sul Governo dello Stato della Città del Vaticano - Pontefice)

Ordinanza 17 novembre 2018
n. 207/2018
(Vicenda Cappato: le motivazioni dell'ordinanza di rinvio della Corte Costituzionale - Corte Costituzionale)

Sentenza 14 novembre 2018
n. C-342/17
(Divieto alle imprese private di esercitare attività di conservazione di urne cinerarie. Corte di Giustizia UE e libertà di stabilimento - Corte di Giustizia)

Delibera 28 marzo 2018
n. 365/2018
(Visita ispettiva effettuata dalla Guardia di Finanza, su delega dell’Autorità Nazionale Anticorruzione, presso l’Opera Laica Santa Croce di Firenze - ANAC)

Decisione 17 ottobre 2018
n. 2747/2016
(La legge francese in materia di velo islamico. Comitato per i Diritti Umani delle Nazioni Unite e il necessario equilibrio tra libertà di religione e esigenze di sicurezza - United Nation Human Rights)

Decisione 17 ottobre 2018
n. 2807/2016
(La legge francese in materia di velo islamico. Comitato per i Diritti Umani delle Nazioni Unite e il necessario equilibrio tra libertà di religione e esigenze di sicurezza - United Nation Human Rights)


i più letti
Accordo 29 novembre 2005 (Accordo fra la Santa Sede e la Città Libera e Anseatica di Amburgo - Santa Sede - Città Libera e Anseatica di Amburgo)

Legge 22 novembre 1988,n.516 (Norme per la regolazione dei rapporti tra lo Stato e l'Unione italiana delle Chiese cristiane avventiste del 7° giorno - Parlamento)

Legge 10 novembre 1992,n.25 (Ley 25/1992, de 10 de noviembre, por la que se aprueba el acuerdo de cooperación del estado con la Federación de comunidades israelitas de España - Parlamento)

Accordo 17 marzo 2008 (Accordo tra la Santa Sede ed il Principato di Andorra - Santa Sede - Principato di Andorra)

Legge 8 marzo 1989,n.101 (Norme per la regolazione dei rapporti tra lo Stato e l’Unione delle Comunità ebraiche italiane - Parlamento)


Ad normam iuris. Paradigmi della legalità nel diritto canonico, Serra Beatrice

Annali di Diritto Vaticano 2018, Dalla Torre Giuseppe - Milano Gian Piero

Religioni, diritto e regole dell'economia, Dammacco Gaetano - Ventrella Carmela

L'Islam. Dal pregiudizio ai diritti, Mantineo Antonino - Montesano Stefano

Fenomeni migratori, diritti umani e libertà religiosa, Ingoglia Antonio - Ferrante Mario


documentiindietro

ricerca avanzata elenco argomentielenco documentistampa

Intesa 31 luglio 1986
Intesa temporanea per il finanziamento delle Scuole cattoliche

Autore: Santa Sede - Malta
Data: 31 luglio 1986
Argomento: Finanziamento confessioni religiose, Rapporti Stato - Confessioni religiose, Scuole confessionali
Dossier: Concordati Giovanni Paolo II
Nazione: Malta
Parole chiave: Intesa finanziaria, Scuole cattoliche, Finanziamento, Contributo, Governo, Chiesa cattolica

Intesa temporanea per il finanziamento delle Scuole cattoliche

Firmata il 31 luglio 1986

Le Delegazioni della Santa Sede e del Governo della Repubblica di Malta, prendendo atto delle difficoltà che tutt'ora non consentono di raggiungere l'auspicata intesa definitiva circa il finanziamento che renda possibile la fruizione gratuita delle Scuole della Chiesa secondo i punti 4 e 7 dell'Accordo del 27 aprile 1985, hanno raggiunto la seguente intesa:
A copertura della spesa complessiva di Lm 858.000 prevista per il finanziamento delle classi gratuite delle Scuole Secondarie della Chiesa negli anni scolastici 1985 1986 e 1986 1987, e cioè di Lm 358.000 per il primo anno relativamente alle classi 4, 5, e 6, e di Lm 500.000 per il secondo anno relativamente alle classi 3, 4, 5, e 6, il Governo della Repubblica di Malta si impegna a contribuire con la somma di Lm 429.000, da versare in rate successive al Fondo per le Scuole della Chiesa, secondo queste scadenze: Lm 179.000 alla firma del presente atto; la rimanente somma di Lm 250.000 in dodici rate successive uguali entro il venti di ogni mese, iniziando dal 20 settembre 1986.
2. La Chiesa in Malta si impegna a contribuire con la somma di Lm 386.000, che essa ha raccolto dai contributi e che intende raccogliere da due collette annuali, dalla rendita eccezionale avutasi dal portafoglio estero nei mesi di gennaio marzo c.a., da una raccolta eccezionale fra tutti gli Istituti Religiosi anche non impegnati nella conduzione di Scuole.
3. Desiderando con ogni mezzo possibile assicurare il regolare funzionamento delle sue Scuole a vantaggio degli alunni e delle scelte educative dei loro genitori, la Chiesa in Malta, in via del tutto eccezionale e solo per questi due anni, si impegna a reperire in qualche modo, confidando nella comprensione e nella generosa solidarietà del popolo fedele, quanto sarà necessario a garantire la copertura dei costi.
4. In caso di disposizioni governative che provochino una modificazione dei costi previsti e assunti come base di calcolo di cui sopra al punto 1, il Governo si impegna a coprire tale eventuale aumento.
5. L'intesa finanziaria sopra descritta si intende di carattere del tutto eccezionale e tale, in ogni caso, da non doversi interpretare come implicante o conseguente alcuna affermazione, da una Parte o dall'altra, di metodo o criterio o misura contributiva su base percentuale o altro, e cioè tale, comunque, da non recare alcun pregiudizio di sorta alle trattative tutt'ora in corso per l'intesa definitiva.
6. Le due Parti confermano il loro impegno a proseguire, senza interruzione, le trattative per stabilire definitivamente, entro e non oltre la fine dell'anno scolastico 1986 1987, i contributi della Chiesa e del Governo per il finanziamento delle classi gratuite delle Scuole della Chiesa, secondo l'Accordo del 27 aprile 1985.
In prospettiva dell'accordo definitivo, il Governo della Repubblica di
Malta emenderà entro la fine di questo anno l'« Education Act 1974 » come emendato dal « Act No IX of 1984 » abrogando subsect. 12 (2) and subsect. 12 (3), in modo tale che la durata delle licenze ministeriali per l'apertura delle Scuole sia indefinita; e emendando il sect. 13 subsect. (2) e (3), in modo tale che sia eliminato quanto riguarda l'onere finanziario gravante sulla Direzione di una Scuola la cui gestione sia stata assunta dal Ministro.
8. Il Governo della Repubblica di Malta, ancora una volta in prospettiva dell'accordo definitivo, dichiara che l'Esame Nazionale non sarà richiesto agli alunni che nel prossimo anno scolastico 1986 1987 frequenteranno le Scuole Primarie della Chiesa e che, pertanto, avranno facoltà di accedere alle Secondarie del medesimo Istituto in cui si troveranno iscritti, senza pregiudizio al punto 2 dell'Accordo del 27 aprile 1985.

Malta, 31 luglio, 1986

Per la Santa Sede
Pier Luigi Celata
Nunzio Apostolico e capo della Delegazione della Santa Sede

Giuseppe Marcieca
Presidente della Conferenza Episcopale

Per il Governo di Malta:
Misfud Bonnici
Primo Ministro

Joseph Cassar
Ministro di Giustizia

Paolo Farrugia
Ambasciatore presso la Santa Sede