dossier

autori libri
in evidenza
Ius Canonicum, Num. 114, 2017

Quaderni di diritto e politica ecclesiastica, Num. Daimon, dicembre2017

Stato, Chiese e pluralismo confessionale, Num. 1-4, gennaio2018

Quaderni di diritto e politica ecclesiastica, Num. 2, agosto2017

Ius Canonicum, Num. 113, 2017


ultimi documenti
Ordinanza 14 febbraio 2018 (Diritto all'autodeterminazione e questione di legittimità costituzionale del reato di istigazione o aiuto al suicidio - Corte d'Appello - Penale)

Circolare 8 febbraio 2018
n. 1/2018
(Legge 219/2017 “Norme in materia di consenso informato e disposizioni anticipate di trattamento”: i chiarimenti forniti dal Ministero dell’Interno sulle competenze degli Ufficiali del Governo presso i Comuni - Ministero dell'Interno)

Motu proprio 12 febbraio 2018 (“Imparare a congedarsi”: le indicazioni del Pontefice sulle modalità di rinuncia all'ufficio ecclesiale per raggiunti limiti d’età - Pontefice)

Pronuncia 5 febbraio 2018
n. BCV-17-102855
(California - County of Kern: costringere una persona a fornire un bene o servizio in contrasto con le sue convinzioni religiose può costituire violazione della libertà di espressione - Superior Court)

Sentenza 3 gennaio 2018
n. 42
(La rilevanza della sussistenza del fine di lucro affinché un istituto scolastico gestito da congregazione religiosa possa assumere la natura di impresa industriale - Corte di Cassazione)

Sentenza 25 gennaio 2018 (Ancora in tema di interruzione dei trattamenti sanitari: secondo la CEDU la disciplina legislativa francese è conforme all'articolo 2 della Convenzione - Corte Europea dei Diritti dell'Uomo)

Sentenza 30 gennaio 2018 (La CEDU si pronuncia sulla legittimità dell'uso di simboli religiosi nelle campagne pubblicitarie e tutela il diritto alla libertà d'espressione - Corte Europea dei Diritti dell'Uomo)

Costituzione apostolica 8 dicembre 2017 (Francesco: Veritatis gaudium, circa le Università e le Facoltà ecclesiastiche - Pontefice)

Legge 22 dicembre 2017
n. 219
(Legge sul biotestamento: "Norme in materia di consenso informato e di disposizioni anticipate di trattamento" - Parlamento)

Documento 25 novembre 2017 (Discorso del Santo Padre Francesco ai partecipanti al corso promosso dal tribunale della Rota Romana - Pontefice)


i più letti
Accordo 29 novembre 2005 (Accordo fra la Santa Sede e la Città Libera e Anseatica di Amburgo - Santa Sede - Città Libera e Anseatica di Amburgo)

Legge 22 novembre 1988,n.516 (Norme per la regolazione dei rapporti tra lo Stato e l'Unione italiana delle Chiese cristiane avventiste del 7° giorno - Parlamento)

Accordo 17 marzo 2008 (Accordo tra la Santa Sede ed il Principato di Andorra - Santa Sede - Principato di Andorra)

Legge 10 novembre 1992,n.25 (Ley 25/1992, de 10 de noviembre, por la que se aprueba el acuerdo de cooperación del estado con la Federación de comunidades israelitas de España - Parlamento)

Legge 8 marzo 1989,n.101 (Norme per la regolazione dei rapporti tra lo Stato e l’Unione delle Comunità ebraiche italiane - Parlamento)


libri

stampa

Marzaro Paola

Paola Marzaro
Gli edifici di culto di proprietà privata: condizione giuridica e ipotesi di valorizzazione



Libellula Edizioni, Tricase (LE) 2017
collana: e-Reprint
NUOVI STUDI DI DIRITTO ECCLESIASTICO E CANONICO
www.libellulaedizioni.com
http://e-reprint.libellulaedizioni.com
email: ereprint@gmail.com

isbn: 978-88-67351-08-4
isbn (versione ebook): 978-88-67351-09-1


La collana e-Reprint contribuisce alla vita di OLIR.it 




INDICE


Introduzione.
Peculiarità e profili di interesse degli edifici di culto di proprietà privata


Capitolo Primo
La condizione giuridica degli edifici di culto

1. L’edificio di culto: profili pubblicistici
2. Profili canonistici: “luoghi sacri” e “luoghi di culto”
2.1 Condizione giuridica dei luoghi sacri
2.2 I principali tipi di luoghi di culto: chiese, oratori, cappelle private
3. Profili civilistici: le previsioni dell’art. 831 cod. civ. e il vincolo protettivo della deputatio ad cultum
3.1 Gli edifici di culto e la portata dell’art. 831 cod. civ.
3.2 Destinazione al culto pubblico e limitazioni del diritto di proprietà
3.3 Natura giuridica del vincolo di destinazione al culto pubblico e limitazioni del diritto di proprietà
3.4 L’uso pubblico di culto: considerazioni terminologiche e aspetti sostanziali
3.5 Cenni sul rapporto tra l’art. 831 cod. civ. e la normativa canonica
3.6 La costituzione e la cessazione della deputatio ad cultum: riferimenti alla disciplina canonica
3.7 Considerazioni sull’uso degli edifici di culto alla luce della disciplina canonica
3.8 Vincolo di destinazione al culto e legittimazione processuale
4. Le pertinenze degli edifici di culto
4.1 Edifici di culto e locali accessori
4.2 Cenni sul regime civilistico delle pertinenze
4.3 Le pertinenze degli edifici di culto: criteri qualificanti ed elementi problematici
5. Il regime catastale e il regime tributario degli edifici di culto
5.1 L’edificio di culto e l’ordinamento tributario
5.2 Il regime catastale degli edifici di culto
5.3 Il regime tributario degli edifici di culto 

Capitolo Secondo
Gli edifici di culto come beni culturali

1. Premessa. Gli edifici di culto tra interesse culturale e interesse religioso
2. La disciplina dei beni culturali nell’ordinamento giuridico italiano: elementi fondamentali
2.1 La nozione di “bene culturale”: evoluzione normativa
2.2 I beni culturali nella Costituzione
2.3 Il Codice dei beni culturali e del paesaggio (d. lgs. 42/2004)
3. I beni culturali di interesse religioso: nozione e disciplina
3.1 L’art. 9 del Codice dei beni culturali e del paesaggio
3.2 La nozione giuridica di beni culturali di interesse religioso
3.3 Il criterio dominicale: problemi aperti
3.4 Categorie di beni culturali di interesse religioso
4. I beni culturali di interesse religioso nella normativa pattizia
4.1 La cultura della collaborazione e l’art. 12 dell’Accordo del 1984
4.2 Forme di attuazione dell’art. 12 dell’Accordo del 1984: le intese tra CEI e Mibac
4.3 L’Intesa del 26 gennaio 2005 tra CEI e Ministero per i Beni e le Attività Culturali
a) le autorità competenti (art. 1)
b) i principi della collaborazione (art. 2)
c) i moduli procedimentali e l’ambito degli accordi
4.4 Il rapporto fra Regioni civili e autorità ecclesiastiche in materia di beni culturali di interesse religioso
a) evoluzione del fenomeno delle intese a livello regionale
b) le intese regionali sui beni culturali: profili canonistici
5. La valorizzazione dei beni culturali di interesse religioso
5.1 Tutela e valorizzazione dei beni culturali: nozione e disciplina
5.2 La valorizzazione dei beni culturali di proprietà privata nel Codice dei beni culturali
5.3 La valorizzazione dei beni culturali di interesse religioso
a) considerazioni preliminari
b) nell’ordinamento canonico
c) nell’ordinamento civile

Capitolo Terzo
Prospettive di valorizzazione degli edifici di culto di proprietà privata

1. Identità dei luoghi di culto annessi a dimore storiche
1.1 Cappelle private e oratori di villa come luoghi di culto
1.2 L’edificio di culto di proprietà privata come “bene culturale di interesse religioso”: problematiche aperte
2. Possibilità di valorizzazione degli edifici di culto di proprietà privata ed eventuali prospettive di redditività
2.1 Edifici storici e luoghi di culto in relazione con il territorio
a) Luoghi di culto e percorsi turistici
b) La programmazione di eventi culturali e il ruolo del volontariato
c) Gli oratori come spazi espositivi o di incontro
2.2 Per una nuova vita degli oratori: la riapertura al culto
2.3 La celebrazione del matrimonio negli oratori delle dimore storiche: problemi e ipotesi di soluzione
a) La disciplina canonica
b) Ipotesi di eccezioni alla disciplina e alla prassi canoniche
3. Ipotesi di interventi normativi e convenzionali per la valorizzazione degli oratori delle dimore storiche. Il caso delle ville venete.
3.1 Strumenti giuridici: considerazioni preliminari
3.2 Lo strumento dell’accordo su base regionale
a) Gli accordi previsti dall’art. 112, co. 4, d. lgs. 42/2004
b) Le intese previste dall’art. 8 dell’Intesa del 2005
3.3 Lo strumento normativo regionale

Considerazioni conclusive p. 163
Bibliografia p. 167