dossier

autori libri
in evidenza
Apollinaris, Num. 1, 2016

Stato, Chiese e pluralismo confessionale, Num. 27-29, settembre2017

Quaderni di diritto e politica ecclesiastica, Num. 1, aprile2017

Stato, Chiese e pluralismo confessionale, Num. 24-26, luglio2017

Stato, Chiese e pluralismo confessionale, Num. 20-23, giugno2017


ultimi documenti
Guidance 6 ottobre 2017 (Office of the Attorney General - Washington D.C.: Memorandum for All Executive Departments and Agencies about Federal Law Protections for Religious Liberty - )

Executive Order 4 maggio 2017 ( The White House - Donald J. Trump: Presidential Executive Order Promoting Free Speech and Religious Liberty - )

Decreto legislativo 15 settembre 2017
n. 147
(Disposizioni per l'introduzione di una misura nazionale di contrasto alla povertą - Governo)

Ordinanza 18 settembre 2017
n. 21541
(La giurisdizione dello Stato italiano si estende alle controversie di lavoro promosse contro gli istituti di educazione e istruzione della Chiesa cattolica che operano sul territorio nazionale - Corte di Cassazione - Sezioni Unite)

Protocollo di intesa 6 luglio 2017
n. 1792CR06C6-C16
(Protocollo di intesa tra Conferenza delle Regioni e delle Province autonome di Trento e di Bolzano e C.E.I. per la valorizzazione anche ai fini turistici dei beni e del patrimonio culturale, storico e artistico ecclesiastico - C.E.I.)

Legge regionale 7 agosto 2017
n. 25
(Istituzione del Garante regionale dei diritti delle persone con disabilitą - Regione Campania)

Legge regionale 2 agosto 2017
n. 12
(Riordino del sistema delle istituzioni pubbliche di assistenza e beneficenza - Regione Piemonte)

Motu proprio 3 settembre 2017 (Lettera apostolica in forma di Motu Proprio “Magnum Principium”, con la quale viene modificato il can. 838 del Codex Iuris Canonici - Pontefice)

Sentenza 29 agosto 2017
n. 4100
(Medesima entitą del 'sostegno al reddito' per gli studenti delle scuole statali e paritarie - Consiglio di Stato)

Sentenza 20 luglio 2017 (L’appello alla jihad,diffuso attraverso i mezzi di comunicazione, non rientra nell'ambito tutelato della libertą di espressione - Corte Europea dei Diritti dell'Uomo)


i più letti
Accordo 29 novembre 2005 (Accordo fra la Santa Sede e la Cittą Libera e Anseatica di Amburgo - Santa Sede - Cittą Libera e Anseatica di Amburgo)

Accordo 17 marzo 2008 (Accordo tra la Santa Sede ed il Principato di Andorra - Santa Sede - Principato di Andorra)

Legge 22 novembre 1988,n.516 (Norme per la regolazione dei rapporti tra lo Stato e l'Unione italiana delle Chiese cristiane avventiste del 7° giorno - Parlamento)

Legge 10 novembre 1992,n.25 (Ley 25/1992, de 10 de noviembre, por la que se aprueba el acuerdo de cooperación del estado con la Federación de comunidades israelitas de Espańa - Parlamento)

Legge 8 marzo 1989,n.101 (Norme per la regolazione dei rapporti tra lo Stato e l’Unione delle Comunitą ebraiche italiane - Parlamento)


libri

stampa

Marzaro Paola

Paola Marzaro
Gli edifici di culto di proprietà privata: condizione giuridica e ipotesi di valorizzazione



Libellula Edizioni, Tricase (LE) 2017
collana: e-Reprint
NUOVI STUDI DI DIRITTO ECCLESIASTICO E CANONICO
www.libellulaedizioni.com
http://e-reprint.libellulaedizioni.com
email: ereprint@gmail.com

isbn: 978-88-67351-08-4
isbn (versione ebook): 978-88-67351-09-1


La collana e-Reprint contribuisce alla vita di OLIR.it 




INDICE


Introduzione.
Peculiarità e profili di interesse degli edifici di culto di proprietà privata


Capitolo Primo
La condizione giuridica degli edifici di culto

1. L’edificio di culto: profili pubblicistici
2. Profili canonistici: “luoghi sacri” e “luoghi di culto”
2.1 Condizione giuridica dei luoghi sacri
2.2 I principali tipi di luoghi di culto: chiese, oratori, cappelle private
3. Profili civilistici: le previsioni dell’art. 831 cod. civ. e il vincolo protettivo della deputatio ad cultum
3.1 Gli edifici di culto e la portata dell’art. 831 cod. civ.
3.2 Destinazione al culto pubblico e limitazioni del diritto di proprietà
3.3 Natura giuridica del vincolo di destinazione al culto pubblico e limitazioni del diritto di proprietà
3.4 L’uso pubblico di culto: considerazioni terminologiche e aspetti sostanziali
3.5 Cenni sul rapporto tra l’art. 831 cod. civ. e la normativa canonica
3.6 La costituzione e la cessazione della deputatio ad cultum: riferimenti alla disciplina canonica
3.7 Considerazioni sull’uso degli edifici di culto alla luce della disciplina canonica
3.8 Vincolo di destinazione al culto e legittimazione processuale
4. Le pertinenze degli edifici di culto
4.1 Edifici di culto e locali accessori
4.2 Cenni sul regime civilistico delle pertinenze
4.3 Le pertinenze degli edifici di culto: criteri qualificanti ed elementi problematici
5. Il regime catastale e il regime tributario degli edifici di culto
5.1 L’edificio di culto e l’ordinamento tributario
5.2 Il regime catastale degli edifici di culto
5.3 Il regime tributario degli edifici di culto 

Capitolo Secondo
Gli edifici di culto come beni culturali

1. Premessa. Gli edifici di culto tra interesse culturale e interesse religioso
2. La disciplina dei beni culturali nell’ordinamento giuridico italiano: elementi fondamentali
2.1 La nozione di “bene culturale”: evoluzione normativa
2.2 I beni culturali nella Costituzione
2.3 Il Codice dei beni culturali e del paesaggio (d. lgs. 42/2004)
3. I beni culturali di interesse religioso: nozione e disciplina
3.1 L’art. 9 del Codice dei beni culturali e del paesaggio
3.2 La nozione giuridica di beni culturali di interesse religioso
3.3 Il criterio dominicale: problemi aperti
3.4 Categorie di beni culturali di interesse religioso
4. I beni culturali di interesse religioso nella normativa pattizia
4.1 La cultura della collaborazione e l’art. 12 dell’Accordo del 1984
4.2 Forme di attuazione dell’art. 12 dell’Accordo del 1984: le intese tra CEI e Mibac
4.3 L’Intesa del 26 gennaio 2005 tra CEI e Ministero per i Beni e le Attività Culturali
a) le autorità competenti (art. 1)
b) i principi della collaborazione (art. 2)
c) i moduli procedimentali e l’ambito degli accordi
4.4 Il rapporto fra Regioni civili e autorità ecclesiastiche in materia di beni culturali di interesse religioso
a) evoluzione del fenomeno delle intese a livello regionale
b) le intese regionali sui beni culturali: profili canonistici
5. La valorizzazione dei beni culturali di interesse religioso
5.1 Tutela e valorizzazione dei beni culturali: nozione e disciplina
5.2 La valorizzazione dei beni culturali di proprietà privata nel Codice dei beni culturali
5.3 La valorizzazione dei beni culturali di interesse religioso
a) considerazioni preliminari
b) nell’ordinamento canonico
c) nell’ordinamento civile

Capitolo Terzo
Prospettive di valorizzazione degli edifici di culto di proprietà privata

1. Identità dei luoghi di culto annessi a dimore storiche
1.1 Cappelle private e oratori di villa come luoghi di culto
1.2 L’edificio di culto di proprietà privata come “bene culturale di interesse religioso”: problematiche aperte
2. Possibilità di valorizzazione degli edifici di culto di proprietà privata ed eventuali prospettive di redditività
2.1 Edifici storici e luoghi di culto in relazione con il territorio
a) Luoghi di culto e percorsi turistici
b) La programmazione di eventi culturali e il ruolo del volontariato
c) Gli oratori come spazi espositivi o di incontro
2.2 Per una nuova vita degli oratori: la riapertura al culto
2.3 La celebrazione del matrimonio negli oratori delle dimore storiche: problemi e ipotesi di soluzione
a) La disciplina canonica
b) Ipotesi di eccezioni alla disciplina e alla prassi canoniche
3. Ipotesi di interventi normativi e convenzionali per la valorizzazione degli oratori delle dimore storiche. Il caso delle ville venete.
3.1 Strumenti giuridici: considerazioni preliminari
3.2 Lo strumento dell’accordo su base regionale
a) Gli accordi previsti dall’art. 112, co. 4, d. lgs. 42/2004
b) Le intese previste dall’art. 8 dell’Intesa del 2005
3.3 Lo strumento normativo regionale

Considerazioni conclusive p. 163
Bibliografia p. 167