dossier

autori libri
in evidenza
Apollinaris, Num. 1, 2017

Stato, Chiese e pluralismo confessionale, Num. 28-29, settembre2018

exLege, Num. 65, 2018

Stato, Chiese e pluralismo confessionale, Num. 25-27, luglio2018

Diritto & Religioni , Num. 2, 2017


ultimi documenti
Sentenza 12 ottobre 2018
n. 186/2018
(Detenuti in regime di 41-bis e divieto di cuocere cibi in carcere. Dichiarazione di illegittimità costituzionale - Corte Costituzionale)

Sentenza 8 ottobre 2018
n. 2227/2018
(Ancora TAR Lombardia e libertà di religione. Questione di legittimità costituzionale e legge regionale sull'edilizia di culto - Tribunale Amministrativo)

Sentenza 3 agosto 2018
n. 1939/2018
(TAR Lombardia e legge regionale in materia di edilizia di culto. Questione di legittimità costituzionale - Tribunale Amministrativo)

Sentenza 27 agosto 2018
n. 2018/18
(TAR Lombardia e Comune di Cantù. Necessità del permesso di costruire per utilizzare un immobile a fini di culto - Tribunale Amministrativo)

Ordinanza 16 luglio 2018 (Maternità surrogata e ordine pubblico. La prevalenza dell'interesse del minore - Corte d'Appello)

Sentenza 18 settembre 2018
n. 3413/09
(Porto del velo islamico in tribunale. CEDU e libertà religiosa - Corte Europea dei Diritti dell'Uomo)

Sentenza 6 settembre 2018
n. Case n. 76/2018
(Depenalizzazione del reato di omosessualità - Corte suprema)

Mozione 4 ottobre 2018
n. 434/2018
(Iniziative per la prevenzione dell'aborto e il sostegno alla maternità nel 40° anniversario della legge 194/1978 - Comune)

Sentenza 11 settembre 2018
n. 40301/18
(Atti sessuali in danno di minori. Parroco e abuso di autorità - Corte di Cassazione - Penale)

Ordinanza 13 settembre 2018
n. 22416/18
(Omosessualità sanzionata penalmente e protezione internazionale - Corte di Cassazione)


i più letti
Accordo 29 novembre 2005 (Accordo fra la Santa Sede e la Città Libera e Anseatica di Amburgo - Santa Sede - Città Libera e Anseatica di Amburgo)

Sentenza 3 novembre 2009,n.30814/06 (Affaire Lautsi c. Italie: l’exposition de la croix aurait également méconnu la liberté de conviction et de religion de la requérante et de ses enfants, protégée par l’article 9 CEDU - Corte Europea dei Diritti dell'Uomo)

Legge 22 novembre 1988,n.516 (Norme per la regolazione dei rapporti tra lo Stato e l'Unione italiana delle Chiese cristiane avventiste del 7° giorno - Parlamento)

Ordinanza 24 marzo 2006,n.127 (Esposizione del crocifisso nelle aule giudiziarie: inammissibilità del ricorso per conflitto di attribuzione tra poteri dello Stato - Corte Costituzionale)

Accordo 17 marzo 2008 (Accordo tra la Santa Sede ed il Principato di Andorra - Santa Sede - Principato di Andorra)


Le relazioni familiari nel diritto interculturale, Zuanazzi Ilaria - Ruscazio Maria Chiara

Diritto religioni culture, Fuccillo Antonio - Santoro Raffaele

Il "diritto al tempio". Dai vincoli urbanistici alla prevenzione securitaria. Un percorso giurisprudenziale, Marchei Natascia

Religioni e sistemi giuridici, Margiotta Broglio Francesco - Mirabelli Cesare - Onida Francesco

Rigore e curiosità. Scritti in memoria di Maria Cristina Folliero, D'Angelo Giuseppe - Fauceglia Giuseppe


libri

stampa

Giannuzzo Lucia

Lucia Giannuzzo,
Laicità europea e libertà religiosa alla luce della giurisprudenza della Corte di Strasburgo in tema di simboli religiosi: ipotesi ricostruttive

Libellula edizioni, Tricase (LE) 2018
Pagine: 264
ISBN: 9788896818466




INDICE

Prefazione, Giuseppe Dalla Torre


Parte prima

La giurisprudenza della Corte di Strasburgo ante «Lautsi II»: indici di una laicità «militante»

Capitolo Primo

La tutela convenzionale della libertà religiosa: art. 9 della Convenzione europea dei diritti dell’uomo e margine di apprezzamento


1.1 Art. 9 della Convenzione europea dei diritti dell’uomo: considerazioni generali p. 15
1.2 Art. 9 § 1: la libertà di pensiero, di coscienza e di religione in interiore p. 21
1.3 Art. 9 § 2: la libertà di manifestare i propri convincimenti in foro externo p. 26
1.4 La giurisprudenza della Corte europea dei diritti dell’uomo e la questione «simbolica» (rinvio) p. 36
1.5 Il criterio del margine di apprezzamento e il principio di sussidiarietà p. 37

Capitolo Secondo

La giurisprudenza della Corte europea dei diritti dell’uomo ante «Lautsi II»: tra velo come strumento ideologico-politico e crocifisso come segno esteriore forte


2.1 La portata semantica dei simboli religiosi e l’atteggiamento in merito della Corte di Strasburgo fino alla sentenza della «Grande Chambre» sul caso Lautsi p. 49
2.2 La percezione del velo nella sentenza «Lucia Dahlab c. Suisse» p. 51
2.3 Il simbolo religioso quale strumento politico-ideologico: il caso «Leyla Şahin c. Turquie» e altri p. 60
2.4 Le vicende Köse e Kurtulmus p. 70
2.5.1 La laicità «à la française»: una sintesi storico-giuridica p. 73
2.5.2 La laicità francese alla Corte europea dei diritti dell’uomo: i casi «Kervanci e Dogru c. France» e altri
p. 85
2.6.1 La laicità in Italia tra non indifferenza dello stato, salvaguardia della libertà religiosa e pluralismo confessional-culturale
p. 90
2.6.2 Il grande assente: il margine di apprezzamento e la sentenza Lautsi del 03.11.2009 p. 94

Capitolo Terzo

Verso una laicità europea «militante»?

3.1 Laicità europea: laicità «de combat» p. 103
3.2 Verso una concezione debole dei diritti dell’uomo? p. 116
3.3 Il pericolo di una laicità ideologica e discriminatoria p. 118
3.4 «Per commento e per chiosa»: esegesi di un retropensiero europeo p. 124

Parte seconda

L’inversione di rotta della giurisprudenza della Corte di Strasburgo

Capitolo Primo

Simboli religiosi, pluralismo e margine di apprezzamento dopo la sentenza della Grande Camera sull’«affaire» Lautsi

1.1 Primi (e timidi) segnali di un cambio di rotta: la sentenza «Affaire Ahmet Arslan et autres c. Turquie» p. 129
1.2 La sentenza della «Grande Chambre» sul caso Lautsi p. 133
1.3 «Affaire Eweida et autres c. Royaume-uni» e l’indosso di simboli religiosi sul posto di lavoro p. 146
1.4 «Affaire S.A.S. c. France» e la questione del velo integrale p. 153
1.5 «Affaire Ebrahimian c. France»: principio di laicità, neutralità dei servizi pubblici e margine di apprezzamento p. 162



Capitolo Secondo

Laicità «militante» e laicità «multicolore»: la Corte e la preziosa diversità europea


2.1 Dalla paura pregiudiziale del simbolo religioso alla cura delle specificità: verso un sano pragmatismo mediante la riscoperta del tradizionale criterio del margine di apprezzamento

p. 169
2.2 La laicità «multicolore» e la «revanche» della suitas, individuale e collettiva p. 175
2.3 La necessità di una effettiva valorizzazione delle libertà individuali e di una concreta promozione della loro tutela
p. 179
2.4 Conclusioni: l’indispensabilità e la grande bellezza della diversità p. 181

Indice dei nomi p. 191
Indice bibliografico p. 201
Giurisprudenza p. 253