dossier

autori libri
in evidenza
Serra Beatrice, Ad normam iuris. Paradigmi della legalità nel diritto canonico

Cañamares Arribas Santiago, Igualdad religiosa en las relaciones laborales

Dalla Torre Giuseppe - Milano Gian Piero, Annali di Diritto Vaticano 2018

Dammacco Gaetano - Ventrella Carmela, Religioni, diritto e regole dell'economia

Mantineo Antonino - Montesano Stefano, L'Islam. Dal pregiudizio ai diritti


Anuario de Derecho Eclesiástico del Estado, Num. 34, 2018

Diritto & Religioni , Num. 1, 2018

Stato, Chiese e pluralismo confessionale, Num. 35-38, novembre2018

Quaderni di diritto e politica ecclesiastica, Num. 2, agosto2018

Apollinaris, Num. 1, 2017


ultimi documenti
Guidance 11 dicembre 2018 (Pastoral Guidance for use in conjunction with the Affirmation of Baptismal Faith in the context of gender transition - Church of England)

Ordinanza 12 settembre 2018
n. 22218/18
(Efficacia della sentenza ecclesiastica di nullità matrimoniale in caso di volontà espressa di un coniuge di escludere l'indissolubilità del vincolo. Corte di Cassazione e vizio del consenso - Corte di Cassazione - Civile)

Regolamento 27 novembre 2018 (Regolamento delle scuole dell'infanzia del Comune di Trieste - Comune)

Sentenza 4 giugno 2018
n. 584 U.S. (2018)
(Masterpiece Cakeshop, Ltd. v. Colorado Civil Rights Commission. Corte suprema, free speech clause e free exercise clause - Corte suprema)

Motu proprio 7 dicembre 2018
n. CCLXXIV
(Legge sul Governo dello Stato della Città del Vaticano - Pontefice)

Ordinanza 17 novembre 2018
n. 207/2018
(Vicenda Cappato: le motivazioni dell'ordinanza di rinvio della Corte Costituzionale - Corte Costituzionale)

Sentenza 14 novembre 2018
n. C-342/17
(Divieto alle imprese private di esercitare attività di conservazione di urne cinerarie. Corte di Giustizia UE e libertà di stabilimento - Corte di Giustizia)

Delibera 28 marzo 2018
n. 365/2018
(Visita ispettiva effettuata dalla Guardia di Finanza, su delega dell’Autorità Nazionale Anticorruzione, presso l’Opera Laica Santa Croce di Firenze - ANAC)

Decisione 17 ottobre 2018
n. 2747/2016
(La legge francese in materia di velo islamico. Comitato per i Diritti Umani delle Nazioni Unite e il necessario equilibrio tra libertà di religione e esigenze di sicurezza - United Nation Human Rights)

Decisione 17 ottobre 2018
n. 2807/2016
(La legge francese in materia di velo islamico. Comitato per i Diritti Umani delle Nazioni Unite e il necessario equilibrio tra libertà di religione e esigenze di sicurezza - United Nation Human Rights)


i più letti
Accordo 29 novembre 2005 (Accordo fra la Santa Sede e la Città Libera e Anseatica di Amburgo - Santa Sede - Città Libera e Anseatica di Amburgo)

Legge 10 novembre 1992,n.25 (Ley 25/1992, de 10 de noviembre, por la que se aprueba el acuerdo de cooperación del estado con la Federación de comunidades israelitas de España - Parlamento)

Legge 22 novembre 1988,n.516 (Norme per la regolazione dei rapporti tra lo Stato e l'Unione italiana delle Chiese cristiane avventiste del 7° giorno - Parlamento)

Accordo 17 marzo 2008 (Accordo tra la Santa Sede ed il Principato di Andorra - Santa Sede - Principato di Andorra)

Legge 8 marzo 1989,n.101 (Norme per la regolazione dei rapporti tra lo Stato e l’Unione delle Comunità ebraiche italiane - Parlamento)


Ad normam iuris. Paradigmi della legalità nel diritto canonico, Serra Beatrice

Annali di Diritto Vaticano 2018, Dalla Torre Giuseppe - Milano Gian Piero

Religioni, diritto e regole dell'economia, Dammacco Gaetano - Ventrella Carmela

L'Islam. Dal pregiudizio ai diritti, Mantineo Antonino - Montesano Stefano

Fenomeni migratori, diritti umani e libertà religiosa, Ingoglia Antonio - Ferrante Mario


libri

stampa

Cardia Carlo

Carlo Cardia
Identità religiosa e culturale europea.
La questione del crocifisso.
con presentazione di Franco Frattini e Gianni Letta

Umberto Allemandi Editore, Torino, 2010
pp. 160, € 28
ISBN: 8842218960
EAN: 9788842218968




La croce è il fulcro centrale della fede dei cristiani in ogni parte del mondo. L’esposizione del crocifisso, come di altri simboli religiosi, nelle aule scolastiche o in altri spazi pubblici risponde alla tradizione cattolica e ortodossa. Ma anche i Paesi dell’Europa del Nord a tradizione protestante da secoli pongono la croce nelle bandiere nazionali. La controversia che si è aperta, con la sentenza della Corte di Strasburgo del 3 novembre 2009, sulla questione del crocifisso potrebbe portare alla sua rimozione, impoverendo la cultura e la tradizione europea. Un po’ come se si rimovessero le diverse raffigurazione del Buddha compassionevole dai Paesi asiatici ove il buddismo è maggioritario o ha una forte presenza, o si cancellassero i simboli di altre religioni in altre parti del mondo. Il testo esamina il problema dal punto di vista giuridico e culturale, prospettando l’attaccamento di popoli e nazioni ai propri simboli religiosi, storici, culturali, e ricordando che la croce è simbolo prezioso del cristianesimo, ma come affermava Gandhi ha un significato universale perché è conosciuto in ogni parte del mondo e parla a tutti gli uomini di buona volontà.

Carlo Cardia, professore di Diritto Ecclesiastico nell’Università di Roma Tre, ha insegnato Diritto Canonico e Filosofia del Diritto. Studioso di temi storici, filosofici e giuridici, ha partecipato alla riforma del Concordato tra Italia e Santa Sede negli anni 1976-1984, ed è stato coautore della nuova legislazione ecclesiastica italiana in qualità di membro delle Commissioni per l’attuazione del Concordato, per la elaborazione delle prime Intese con culti non cattolici, e per la libertà religiosa. Ha presieduto nel 2006-2008 il Comitato Scientifico che ha redatto la Carta dei valori della cittadinanza e dell’integrazione, approvata dal Ministro Giuliano Amato, e ha promosso le prime iniziative per l’integrazione delle comunità musulmane in Italia. Tra i suoi principali scritti: Ateismo e libertà religiosa (Bari 1973); Il Diritto di famiglia in Italia (Roma 1976); La riforma del Concordato (Torino 1980); Il Governo della Chiesa (Bologna 1984); Stato e Confessioni religiose (Bologna 1988); Manuale di diritto ecclesiastico (Bologna 1996-2004); Ordinamenti religiosi e ordinamenti dello Stato (Bologna 2003); Principi di diritto ecclesiastico. Tradizione europea, legislazione italiana (Torino 2003-2005); Genesi dei diritti umani (Torino 2003-2005); Le sfide della laicità. Etica, multiculturalismo, islam (Cinisello Balsamo 2007); La Chiesa tra storia e diritto (Torino 2010).

Sommario

1. Le reazioni alla sentenza della Corte di Strasburgo del 3 novembre 2009 sul crocifisso, p. 19
2. Integrazione europea e libertà religiosa: principio di sussidiarietà, rispetto delle tradizioni nazionali, Il rischio di incrinare un equilibrio su cui si sta costruendo l'Europa, p. 23
3. La Corte di Strasburgo e il criterio del «più ampio margine» di apprezzamento degli Stati.
Lo «strappo» della sentenza del 2009, p. 31
4. Segue. Rispetto dei modelli di relazioni ecclesiastiche e ulteriori incongruenze nella giurisprudenza della Corte, p. 40
5. Carenze ed errori della sentenza in merito alla relazione tra simbolo religioso e scuola pubblica in Italia, p. 49
6. Forme diverse di compatibilità della presenza del crocifisso con la libertà di religione ed educazione, p. 59
7. Tradizioni comuni e differenziate nell'Europa di oggi. La tradizione cristiana nella legislazione degli Stati. Sarkozy e le radici cristiane della Francia, p. 69
8. I simboli religiosi negli spazi pubblici dei Paesi europei, p. 84
9. Simbologia e presenze religiose nell'esperienza di alcuni ordinamenti extraeuropei, p. 99
10. Crocifisso e tradizione giuridica italiana unitaria, dall'epoca liberale a oggi. Cavour, Croce, Einaudi, p. 112
11. La questione dei simboli e la multiculturalità, laicità negativa e inclusiva. L'Italia e l'accoglienza di una simbologia pluralista, p. 122
12. Conclusioni. Il diritto vivente non nega tradizioni e sentimenti popolari, li riconosce, ne favorisce l'amalgama, p. 133
Note, p. 137