dossier

autori libri
in evidenza
Apollinaris, Num. 1, 2016

Stato, Chiese e pluralismo confessionale, Num. 27-29, settembre2017

Quaderni di diritto e politica ecclesiastica, Num. 1, aprile2017

Stato, Chiese e pluralismo confessionale, Num. 24-26, luglio2017

Stato, Chiese e pluralismo confessionale, Num. 20-23, giugno2017


ultimi documenti
Guidance 6 ottobre 2017 (Office of the Attorney General - Washington D.C.: Memorandum for All Executive Departments and Agencies about Federal Law Protections for Religious Liberty - )

Executive Order 4 maggio 2017 ( The White House - Donald J. Trump: Presidential Executive Order Promoting Free Speech and Religious Liberty - )

Decreto legislativo 15 settembre 2017
n. 147
(Disposizioni per l'introduzione di una misura nazionale di contrasto alla povertą - Governo)

Ordinanza 18 settembre 2017
n. 21541
(La giurisdizione dello Stato italiano si estende alle controversie di lavoro promosse contro gli istituti di educazione e istruzione della Chiesa cattolica che operano sul territorio nazionale - Corte di Cassazione - Sezioni Unite)

Protocollo di intesa 6 luglio 2017
n. 1792CR06C6-C16
(Protocollo di intesa tra Conferenza delle Regioni e delle Province autonome di Trento e di Bolzano e C.E.I. per la valorizzazione anche ai fini turistici dei beni e del patrimonio culturale, storico e artistico ecclesiastico - C.E.I.)

Legge regionale 7 agosto 2017
n. 25
(Istituzione del Garante regionale dei diritti delle persone con disabilitą - Regione Campania)

Legge regionale 2 agosto 2017
n. 12
(Riordino del sistema delle istituzioni pubbliche di assistenza e beneficenza - Regione Piemonte)

Motu proprio 3 settembre 2017 (Lettera apostolica in forma di Motu Proprio “Magnum Principium”, con la quale viene modificato il can. 838 del Codex Iuris Canonici - Pontefice)

Sentenza 29 agosto 2017
n. 4100
(Medesima entitą del 'sostegno al reddito' per gli studenti delle scuole statali e paritarie - Consiglio di Stato)

Sentenza 20 luglio 2017 (L’appello alla jihad,diffuso attraverso i mezzi di comunicazione, non rientra nell'ambito tutelato della libertą di espressione - Corte Europea dei Diritti dell'Uomo)


i più letti
Accordo 29 novembre 2005 (Accordo fra la Santa Sede e la Cittą Libera e Anseatica di Amburgo - Santa Sede - Cittą Libera e Anseatica di Amburgo)

Accordo 17 marzo 2008 (Accordo tra la Santa Sede ed il Principato di Andorra - Santa Sede - Principato di Andorra)

Legge 22 novembre 1988,n.516 (Norme per la regolazione dei rapporti tra lo Stato e l'Unione italiana delle Chiese cristiane avventiste del 7° giorno - Parlamento)

Legge 10 novembre 1992,n.25 (Ley 25/1992, de 10 de noviembre, por la que se aprueba el acuerdo de cooperación del estado con la Federación de comunidades israelitas de Espańa - Parlamento)

Legge 8 marzo 1989,n.101 (Norme per la regolazione dei rapporti tra lo Stato e l’Unione delle Comunitą ebraiche italiane - Parlamento)


libri

stampa

Durisotto David

David Durisotto
Istituzioni europee e libertà religiosa.
CEDU e UE tra processi di integrazione europea e rispetto delle specificità nazionali

Edizioni Scientifiche Italiane, Napoli 2016
pp. XII-336
ISBN 978-88-495-3224-1
€ 41,00
Collana: "Pubblicazioni del Dipartimento di Giurisprudenza dell'Università degli Studi di Cagliari - Serie II"




La libertà religiosa occupa ampi spazi negli ordinamenti europei a livello sia nazionale che sovranazionale, quale libertà fondamentale dell’uomo, garantita nelle sue diverse forme di espressione. Essa si inserisce nel processo di integrazione europea, da un lato, quale diritto fondamentale tutelato dalla CEDU e, dall’altro, quale elemento che si interseca con il diritto dell’Unione europea e ne permea alcuni aspetti. Con il tempo, la giurisprudenza di Strasburgo acquisisce una crescente consapevolezza delle problematiche legate alla libertà religiosa, nelle sue diverse forme di manifestazione; i giudici ampliano la propria sfera di intervento su temi che riguardano in modo diretto le esperienze di vita delle persone, fino a toccare gli aspetti più problematici della libertà di manifestare la propria religione. Il testo si sofferma sugli approdi della giurisprudenza della Corte di Strasburgo e dell’attività degli organi dell’Unione europea, evidenziando come i sistemi di tutela della libertà religiosa offerti dalle istituzioni europee delineino un quadro di protezione di tale diritto fondamentale che risulta essere particolarmente condizionato dalle peculiarità degli ordinamenti sovranazionali europei. Nell’insieme, sia i principi di competenza e sussidiarietà che caratterizzano l’Unione europea, sia gli obiettivi della Corte di Strasburgo, impegnata a garantire un’applicazione uniforme della CEDU e, allo stesso tempo, a rispettare le diversità nazionali, finiscono per condizionare non poco le possibilità e il grado di tutela della libertà religiosa che possono essere offerti dalle istituzioni europee.


INDICE

Introduzione IX

Capitolo I
Istituzioni europee, diritti fondamentali e fenomeno religioso. Competenza e sussidiarietà

1. Evoluzione del diritto dell’Unione europea 1
2. Il sistema di tutela dei diritti fondamentali delineato dalla CEDU 16
3. La tutela dei diritti fondamentali nell’Unione europea: la Carta di Nizza 35
4. Competenza e sussidiarietà nella tutela dei diritti fondamentali dell’Unione europea 46
5. Adesione dell’Unione europea alla Convenzione europea dei diritti dell’uomo e delle libertà fondamentali 66
6. Unione europea e fenomeno religioso 81

Capitolo II
Tutela della libertà religiosa e margine di apprezzamento statale nell’attività della Corte europea dei diritti dell’uomo

1. Il fenomeno religioso nella giurisprudenza della Corte europea dei diritti dell’uomo 93
2. La libertà religiosa individuale. Il proselitismo 101
3. Libertà di espressione e sentimento religioso. I criteri individuati dalla Corte 109
4. Tutela della riservatezza. Il bilanciamento tra i contrapposti diritti 126
5. Libertà religiosa e libertà di coscienza. L’indirizzo giurisprudenziale in tema di obiezione di coscienza 132
6. Le diverse forme di obiezione di coscienza 141
7. Libertà di coscienza e insegnamenti nella scuola 153
8. Laicità e simboli religiosi. L’approccio della Corte di Strasburgo 164
9. Il velo integrale. Dignità, non discriminazione, esigenze di sicurezza e margine di apprezzamento 177
10. Il Crocifisso e l’evoluzione della giurisprudenza della Corte 191
11. Libertà religiosa collettiva. L’applicazione dell’art. 9 della Convenzione 204
12. Diritto all’esistenza dei gruppi religiosi 209
13. Autonomia delle comunità religiose 223
14. Istituti di tendenza e rapporti di lavoro 232

Capitolo III
Unione europea, libertà religiosa in ambito socio-economico, rapporti con le organizzazioni religiose e filosofiche

1. Unione europea e fenomeno religioso: gli interventi normativi e giurisprudenziali 245
2. Il settore economico-commerciale. Fornitura, produzione e scambio di beni e servizi 251
3. Libera circolazione delle persone e dei capitali. La libertà religiosa nella disciplina del lavoro 261
4. Tutela contro la discriminazione religiosa 269
5. Agevolazioni fiscali e finanziamento delle organizzazioni religiose 281
6. Interventi in materia di diritti della persona 289
7. I rapporti delle organizzazioni religiose, filosofiche e non confessionali con l’Unione europea nell’art. 17 TFUE 301
8. Il dialogo tra teoria, prassi e limiti di competenza dell’Unione 316

Indice degli Autori 327