dossier

autori libri
in evidenza
Apollinaris, Num. 1, 2016

Stato, Chiese e pluralismo confessionale, Num. 27-29, settembre2017

Quaderni di diritto e politica ecclesiastica, Num. 1, aprile2017

Stato, Chiese e pluralismo confessionale, Num. 24-26, luglio2017

Stato, Chiese e pluralismo confessionale, Num. 20-23, giugno2017


ultimi documenti
Guidance 6 ottobre 2017 (Office of the Attorney General - Washington D.C.: Memorandum for All Executive Departments and Agencies about Federal Law Protections for Religious Liberty - )

Executive Order 4 maggio 2017 ( The White House - Donald J. Trump: Presidential Executive Order Promoting Free Speech and Religious Liberty - )

Decreto legislativo 15 settembre 2017
n. 147
(Disposizioni per l'introduzione di una misura nazionale di contrasto alla povertą - Governo)

Ordinanza 18 settembre 2017
n. 21541
(La giurisdizione dello Stato italiano si estende alle controversie di lavoro promosse contro gli istituti di educazione e istruzione della Chiesa cattolica che operano sul territorio nazionale - Corte di Cassazione - Sezioni Unite)

Protocollo di intesa 6 luglio 2017
n. 1792CR06C6-C16
(Protocollo di intesa tra Conferenza delle Regioni e delle Province autonome di Trento e di Bolzano e C.E.I. per la valorizzazione anche ai fini turistici dei beni e del patrimonio culturale, storico e artistico ecclesiastico - C.E.I.)

Legge regionale 7 agosto 2017
n. 25
(Istituzione del Garante regionale dei diritti delle persone con disabilitą - Regione Campania)

Legge regionale 2 agosto 2017
n. 12
(Riordino del sistema delle istituzioni pubbliche di assistenza e beneficenza - Regione Piemonte)

Motu proprio 3 settembre 2017 (Lettera apostolica in forma di Motu Proprio “Magnum Principium”, con la quale viene modificato il can. 838 del Codex Iuris Canonici - Pontefice)

Sentenza 29 agosto 2017
n. 4100
(Medesima entitą del 'sostegno al reddito' per gli studenti delle scuole statali e paritarie - Consiglio di Stato)

Sentenza 20 luglio 2017 (L’appello alla jihad,diffuso attraverso i mezzi di comunicazione, non rientra nell'ambito tutelato della libertą di espressione - Corte Europea dei Diritti dell'Uomo)


i più letti
Accordo 29 novembre 2005 (Accordo fra la Santa Sede e la Cittą Libera e Anseatica di Amburgo - Santa Sede - Cittą Libera e Anseatica di Amburgo)

Accordo 17 marzo 2008 (Accordo tra la Santa Sede ed il Principato di Andorra - Santa Sede - Principato di Andorra)

Legge 22 novembre 1988,n.516 (Norme per la regolazione dei rapporti tra lo Stato e l'Unione italiana delle Chiese cristiane avventiste del 7° giorno - Parlamento)

Legge 10 novembre 1992,n.25 (Ley 25/1992, de 10 de noviembre, por la que se aprueba el acuerdo de cooperación del estado con la Federación de comunidades israelitas de Espańa - Parlamento)

Legge 8 marzo 1989,n.101 (Norme per la regolazione dei rapporti tra lo Stato e l’Unione delle Comunitą ebraiche italiane - Parlamento)


libri

stampa

Parisi Marco

Marco Parisi
Diritto pattizio e beni culturali di interesse religioso.
Sulla cooperazione tra Stato e Chiese nella tutela giuridica del patrimonio storico-artistico ecclesiastico

Editoriale Scientifica, 2017
ISBN 978-88-9391-083-5
N. Pagine 104
Collana Università degli Studi del Molise - Dipartimento Giuridico - Monografie




INDICE

INTRODUZIONE

CAPITOLO I

INTERESSI RELIGIOSAMENTE QUALIFICATI E BENI CULTURALI: LE NORME DI PRINCIPIO

1. Osservazioni preliminari
2. La legge 25 marzo 1985 n. 121 e la codificazione del principio di collaborazione tra lo Stato e la Chiesa cattolica per la tutela dei beni culturali di interesse religioso
3. L’art. 12 dell’Accordo di Villa Madama e le pattuizioni successive
4. L’art. 12 dell’Accordo di Villa Madama e la legislazione statuale unilaterale in materia di beni culturali di interesse religioso
5. I beni culturali di interesse religioso nelle intese con i culti di minoranza
6. Le norme attuative delle intese con le confessioni acattoliche
7. Rispetto della legalità costituzionale e patrimonio storico-artistico delle organizzazioni confessionali


CAPITOLO II


LA COSTANTE CENTRALITA’ DEL PRINCIPIO DI COLLABORAZIONE E LE PECULIARITA’ DELLA SUA REALIZZAZIONE

1. L’intesa tra Stato e Chiesa cattolica del 1996 in materia di beni culturali ecclesiastici come prima esperienza applicativa della cooperazione bilaterale
2. Il Testo Unico dei beni culturali e ambientali del 1999. L’art. 19, comma I, come norma-guida della collaborazione tra pubblici poteri ed organizzazioni confessionali
3. Il Testo Unico dei beni culturali e ambientali del 1999. L’art. 19, comma II, e le esigenze di razionalizzazione legislativa
4. L’intesa del 2000 in tema di archivi e biblioteche di appartenenza ecclesiastica: prospettive di nuove strategie di collaborazione
5. Il Codice dei Beni Culturali e del Paesaggio del 2004 tra tentativi di riforma della legislazione statuale e soddisfazione delle esigenze sociali religiose
6. L'art. 9 del 'Codice Urbani' e i processi di innovazione dell'ordinamento giuridico statuale
7. Produzione legislativa unilaterale dello Stato ed intesa del 2005 in materia di beni culturali ecclesiastici: alla ricerca di un equilibrio fra interessi pubblici ed esigenze confessionali

7.1.Le innovazioni introdotte dall'intesa del 2005

7.2. I principi direttivi del testo pattizio del 2005


8. I canali ('in chiaroscuro') di comunicazione tra la legislazione unilaterale statuale e la produzione normativa di secondo livello


CONCLUSIONI