dossier

elenco riviste
in evidenza
Serra Beatrice, Ad normam iuris. Paradigmi della legalitÓ nel diritto canonico

Ca˝amares Arribas Santiago, Igualdad religiosa en las relaciones laborales

Dalla Torre Giuseppe - Milano Gian Piero, Annali di Diritto Vaticano 2018

Dammacco Gaetano - Ventrella Carmela, Religioni, diritto e regole dell'economia

Mantineo Antonino - Montesano Stefano, L'Islam. Dal pregiudizio ai diritti


Anuario de Derecho Eclesißstico del Estado, Num. 34, 2018

Diritto & Religioni , Num. 1, 2018

Stato, Chiese e pluralismo confessionale, Num. 35-38, novembre2018

Quaderni di diritto e politica ecclesiastica, Num. 2, agosto2018

Apollinaris, Num. 1, 2017


ultimi documenti
Guidance 11 dicembre 2018 (Pastoral Guidance for use in conjunction with the Affirmation of Baptismal Faith in the context of gender transition - Church of England)

Ordinanza 12 settembre 2018
n. 22218/18
(Efficacia della sentenza ecclesiastica di nullitÓ matrimoniale in caso di volontÓ espressa di un coniuge di escludere l'indissolubilitÓ del vincolo. Corte di Cassazione e vizio del consenso - Corte di Cassazione - Civile)

Regolamento 27 novembre 2018 (Regolamento delle scuole dell'infanzia del Comune di Trieste - Comune)

Sentenza 4 giugno 2018
n. 584 U.S. (2018)
(Masterpiece Cakeshop, Ltd. v. Colorado Civil Rights Commission. Corte suprema, free speech clause e free exercise clause - Corte suprema)

Motu proprio 7 dicembre 2018
n. CCLXXIV
(Legge sul Governo dello Stato della CittÓ del Vaticano - Pontefice)

Ordinanza 17 novembre 2018
n. 207/2018
(Vicenda Cappato: le motivazioni dell'ordinanza di rinvio della Corte Costituzionale - Corte Costituzionale)

Sentenza 14 novembre 2018
n. C-342/17
(Divieto alle imprese private di esercitare attivitÓ di conservazione di urne cinerarie. Corte di Giustizia UE e libertÓ di stabilimento - Corte di Giustizia)

Delibera 28 marzo 2018
n. 365/2018
(Visita ispettiva effettuata dalla Guardia di Finanza, su delega dellĺAutoritÓ Nazionale Anticorruzione, presso lĺOpera Laica Santa Croce di Firenze - ANAC)

Decisione 17 ottobre 2018
n. 2747/2016
(La legge francese in materia di velo islamico. Comitato per i Diritti Umani delle Nazioni Unite e il necessario equilibrio tra libertÓ di religione e esigenze di sicurezza - United Nation Human Rights)

Decisione 17 ottobre 2018
n. 2807/2016
(La legge francese in materia di velo islamico. Comitato per i Diritti Umani delle Nazioni Unite e il necessario equilibrio tra libertÓ di religione e esigenze di sicurezza - United Nation Human Rights)


i più letti
Accordo 29 novembre 2005 (Accordo fra la Santa Sede e la CittÓ Libera e Anseatica di Amburgo - Santa Sede - CittÓ Libera e Anseatica di Amburgo)

Legge 22 novembre 1988,n.516 (Norme per la regolazione dei rapporti tra lo Stato e l'Unione italiana delle Chiese cristiane avventiste del 7░ giorno - Parlamento)

Legge 10 novembre 1992,n.25 (Ley 25/1992, de 10 de noviembre, por la que se aprueba el acuerdo de cooperaciˇn del estado con la Federaciˇn de comunidades israelitas de Espa˝a - Parlamento)

Accordo 17 marzo 2008 (Accordo tra la Santa Sede ed il Principato di Andorra - Santa Sede - Principato di Andorra)

Legge 8 marzo 1989,n.101 (Norme per la regolazione dei rapporti tra lo Stato e lĺUnione delle ComunitÓ ebraiche italiane - Parlamento)


Ad normam iuris. Paradigmi della legalitÓ nel diritto canonico, Serra Beatrice

Annali di Diritto Vaticano 2018, Dalla Torre Giuseppe - Milano Gian Piero

Religioni, diritto e regole dell'economia, Dammacco Gaetano - Ventrella Carmela

L'Islam. Dal pregiudizio ai diritti, Mantineo Antonino - Montesano Stefano

Fenomeni migratori, diritti umani e libertÓ religiosa, Ingoglia Antonio - Ferrante Mario


riviste

stampa

Stato, Chiese e pluralismo confessionale

   Numeri precedenti: 2018 2017 2016 2015 2014 2013

Rivista telematica www.statoechiese.it

Direttore responsabile: Giuseppe Casuscelli

Comitato scientifico: Nicola Colaianni, Sara Domianello, Pierangela Floris, Roberto Mazzola

Direzione e Redazione: Università degli Studi di Milano, Dipartimento di Scienze giuridiche "Cesare Beccaria", Via Festa del Perdono n. 7, 20122 - Milano

ISSN 1971 - 8543



La rivista telematica "Stato, Chiese e pluralismo confessionale" non ha un proprio indirizzo o orientamento politico o religioso. La linea editoriale prescelta si prefigge il solo scopo di essere strumento e manifesto della pluralità e del pluralismo delle scuole e degli orientamenti che alimentano le discipline interessate, sotto molteplici profili, ai temi delle libertà di religione e di convinzione, dei rapporti tra gli stati e le confessioni religiose, dei diritti religiosi, in ambito nazionale, comunitario ed internazionale (settore scientifico-disciplinare Jus 11).

La rivista si propone di porre rimedio ai tempi lunghi della pubblicazione a stampa delle Riviste periodiche del settore, degli Atti di convegni, di tavole rotonde, seminari di studio, ecc., offrendo uno strumento agile per consentire agli studiosi di partecipare con tempestività ed efficacia al dibattito scientifico e culturale. Sarà data ospitalità con prontezza ai contributi scientifici inviati, di modo che possano essere conosciuti nel più breve tempo possibile da un'ampia cerchia di lettori garantendo all'Autore, al contempo, il riconoscimento della paternità della sua elaborazione e dei suoi apporti.

La pubblicazione on line dei contributi avrà, di regola, cadenza settimanale; sarà sospesa nel periodo estivo (15 luglio – 15 settembre) e nel periodo delle festività di fine anno e pasquali.
Appartenenti alla comunità scientifica "di ruolo" (docenti, ricercatori, assistenti), studiosi di chiara fama, autori che ricoprono cariche di rilievo politico-istituzionale in organismi nazionali, comunitari e internazionali anche confessionali, giovani cultori (assegnisti, borsisti, dottorandi, ecc.) potranno inviare liberamente i propri scritti che, nel rispetto delle libertà costituzionali di scienza e di manifestazione del pensiero, saranno di regola sottoposti a valutazione. Sono condizioni dell'accettazione il carattere scientifico dello scritto, l'osservanza dei criteri redazionali e l'ovvio rispetto della legge penale e sulla stampa.

La rivista è ad accesso aperto in conformità alla Berlin Declaration on Open Access to Knowledge in the Sciences and Humanities (alla quale ha aderito l’Università degli Studi di Milano) e alla Dichiarazione di Messina. In particolare, la Rivista condivide l’impegno di:
1. incoraggiare gli autori a garantire ai lettori il diritto di usare e riprodurre gratuitamente le loro opere in formato digitale, di consentirne la stampa per uso personale, fatto salvo il riconoscimento della loro paternità intellettuale;
2. rendere possibile il deposito di testi in archivi istituzionali on‐line, nella convinzione che la disseminazione della conoscenza è incompleta se l’informazione non è resa largamente e prontamente disponibile alla società.
Tra gli obiettivi non vi è quello di costituire una banca-dati nella quale raccogliere leggi, sentenze e documenti, compito al quale già provvedono l'Osservatorio della libertà ed istituzioni religiose (OLIR), il Centro europeo di documentazione sulle istituzioni religiose (CEDIR), l'Université catholique de Louvain (UCL), ed altri soggetti, sempre più numerosi, elencati nella rubrica "Collegamenti web" nella home page.

Per un'effettiva ed efficace informazione pluralistica saranno ricercati gli opportuni collegamenti con siti e riviste telematiche del settore e saranno favoriti gli scambi di contributi con le riviste cartacee.

La rivista è registrata nella Directory of Open Access Journals (DOAJ) all’url http://www.doaj.org/doaj?func=openurl&genre=journal&issn=19718543, ed è consultabile anche sul sito dell’Università degli Studi di Milano dedicato alle riviste telematiche (http://riviste.unimi.it). I lettori saranno regolarmente informati sui dati degli accessi mensili alla Rivista, ufficialmente raccolti.

Il gruppo di valutazione della ricerca (GEV) dell’ANVUR ha assegnato la classe A alla Rivista in via definitiva.