dossier

autori libri
in evidenza
Stato, Chiese e pluralismo confessionale, Num. 20-23, giugno2017

exLege, Num. 1, 2016

Il Diritto ecclesiastico, Num. , 2017

Stato, Chiese e pluralismo confessionale, Num. 15-19, maggio2017

Stato, Chiese e pluralismo confessionale, Num. 12-14, aprile2017


ultimi documenti
Decreto 15 marzo 2017
n. 107
(Arcivescovo di Monreale: non possono essere ammessi all'incarico di padrino di battesimo e di cresima coloro che si sono resi colpevoli di reati disonorevoli o che con il loro comportamento provocano scandalo - Vescovo di Monreale)

Comunicato 17 giugno 2017 (Comunicato del Dicastero per il Servizio dello Sviluppo Umano Integrale sulle conclusioni del primo “Dibattito Internazionale sulla Corruzione” - Santa Sede - Italia)

Decisione 8 giugno 2016
n. 467-116
(Milano: Radio Maria - Libertà di espressione e unioni civili - Ordine dei giornalisti (Consiglio di Disciplina Territoriale))

Delibera 19 gennaio 2017
n. 51/2016
(Roma:Radio Maria - Libertà di espressione e unioni civili - Ordine dei Giornalisti (Consiglio di Disciplina Nazionale))

Decisione 13 giugno 2017
n. 322
(Milano: Libero - Libertà di espressione e critica all'Islam - Ordine dei giornalisti (Consiglio di Disciplina Territoriale))

Sentenza 21 giugno 2017
n. 3058
(Diritto della persona che versa in stato vegetativo all'autodeterminazione terapeutica - Consiglio di Stato)

Legge 6 marzo 2016
n. 16-01
(Algeria: Legge di revisione costituzionale e introduzione della libertà di culto (art. 42) - Parlamento)

Sentenza 18 gennaio 2017 (Milano: comportamenti compulsivi di natura religiosa e addebito della separazione - Tribunale)

Risoluzione 19 giugno 2017
n. 72
(Chiarimenti in merito alle modalità di pagamento delle erogazioni liberali a favore di istituzioni religiose deducibili dal reddito complessivo - Agenzia delle Entrate)

Sentenza 15 giugno 2017
n. 14878
(Trascrizione dell’atto di nascita di un bambino nato all'estero da due cittadine italiane: non contrarietà all'ordine pubblico - Corte di Cassazione - Civile)


i più letti
Accordo 29 novembre 2005 (Accordo fra la Santa Sede e la Città Libera e Anseatica di Amburgo - Santa Sede - Città Libera e Anseatica di Amburgo)

Legge 22 novembre 1988,n.516 (Norme per la regolazione dei rapporti tra lo Stato e l'Unione italiana delle Chiese cristiane avventiste del 7° giorno - Parlamento)

Legge 10 novembre 1992,n.25 (Ley 25/1992, de 10 de noviembre, por la que se aprueba el acuerdo de cooperación del estado con la Federación de comunidades israelitas de España - Parlamento)

Accordo 17 marzo 2008 (Accordo tra la Santa Sede ed il Principato di Andorra - Santa Sede - Principato di Andorra)

Legge 8 marzo 1989,n.101 (Norme per la regolazione dei rapporti tra lo Stato e l’Unione delle Comunità ebraiche italiane - Parlamento)


libri

stampa

Colaianni Nicola

Nicola Colaianni
La lotta per la laicità. 
Stato e Chiesa nell’età dei diritti


Cacucci editore, 2017
ISBN: 9788866115533
pagg: 322








La laicità storicamente è la risposta dello Stato all’ingerenza delle religioni nel suo ordine. È, reciprocamente, la sua assicurazione di non intromettersi nell’ordine proprio delle religioni. Messa attualmente a dura prova dall’irruzione di nuovi fondamentalismi, come quelli islamisti, la laicità s’imbatte anche nella situazione inedita di un papa, Francesco, che critica il clericalismo e sostituisce il confessionismo con l’inculturazione della fede. Ma proprio nel momento in cui se ne rende necessario un riposizionamento, si scorge la debolezza della laicità come principio informatore della legislazione dello Stato. Le soluzioni a molti problemi le stanno dando soprattutto i giudici.
Questo libro le passa in rassegna e delinea il modello teorico della laicità come molla di una nuova «età dei diritti», che essa può favorire proprio perché non è una conquista già fatta e senza prospettive dinamiche. La laicità, come la democrazia costituzionale di cui è profilo fondamentale, è politica dei diritti, dei diritti di ognuno: fa registrare convergenze, che appianano passate contrapposizioni, ma vive di nuove contrapposizioni, non ha pace, è inevitabilmente anche conflitto. La lotta per la laicità continua perché, nata dalla «lotta per la libertà religiosa», diventa parte della «lotta per il diritto», che si declina, oggi, come lotta per «i diritti».


Indice del volume

Stato e Chiesa nell’età dei diritti p. 11
1. Laicità, p. 11 – 2. Dualismo, p. 14 – 3. Quale laicità, p. 17 – 4. Quale Chiesa, p. 21 – 5. Convergenze, p. 25 – 6. Diritti, p. 27

IL MODELLO TEORICO
I. La laicità e le sue fonti p. 33 
1. La laicità dei giudici, p. 33 – 2. La laicità dei giuristi, p. 35 – 3. Né regola né valore: un principio, p. 37 – 4. La finitezza degli ordini distinti: dalle materie miste alla sfera dell’indecidibile, p. 40 – 5. L’aconfessionalità sostanziale: a) ex parte ecclesiae , p. 43 – 6. (Segue): ex parte status , p. 48 – 7. La copertura costitu- zionale del diritto pattizio, p. 51 - 8. La copertura ridotta degli accordi vigenti , p. 53 – 9. Gli accordi vigenti come norme inter- poste subcostituzionali, p. 55 – 10. La laicità come governance delle differenze, p. 57 


II. La decadenza del «metodo della bilateralità» p. 59 
1. Lo strano caso di una non-confessione religiosa che fa doman- da di un’intesa con lo Stato, p. 59 – 2. L’obbligo, comunque, di avviare le trattative... , p. 61 – 3. ... e la semplice facoltà di con- cluderle , p. 63 – 4. La discrezionalità politica anche nell’avvio delle trattative, p. 65 – 5. Il riequilibrio del rapporto tra legge comune e intese, p. 72 – 6. La causa delle intese, p. 75 – 7. Il diritto comune unilaterale come garanzia dell’eguale libertà, p. 78 – 8. Il «metodo della bilateralità» confinato nell’angolo della produzione giuridica, p. 80 


III. Il concetto di religione nella giurisprudenza 
costituzionale p. 85 
1.Le norme costituzionali in materia di religione, p. 85 - 2. Le norme TFUE e CEDU in materia di religione, p. 87 - 3. La giuri- sprudenza costituzionale: dagli elementi «cattolici» alla coscien- za, p. 89 - 4. (Segue:) Dalla deroga al bilanciamento, p. 92 - 5. La coscienza come elemento essenziale delle religioni (e degli atei- smi)?, p. 97 -6. Il dibattito sulle «religioni ateistiche» o «ateismi religiosi»: a) Kelsen , p. 100 - 6.1 (Segue:) b) Dworkin, p. 101 - 6.2 (Segue:) c) Beck, p. 104 - 6.3 Osservazione conclusiva, p. 105 


IV. La libertà di religione alla prova: la satira p. 107 
1. Charlie Hebdo: la vendetta, p. 107 – 2. La libertà di satira quale diritto fondamentale, p. 110 – 3. Il limite del rispetto dell’altrui religiosità. Critica, p. 112 – 4.Il limite del preteso fondamenta- lismo dei diritti fondamentali. Critica, p. 116 – 5. Il limite del multiculturalismo e della globalizzazione. Critica, p. 121 – 6 . Il limite costituzionale: la dignità della persona, p. 124 


V. La libertà di religione come test di democrazia 
degli «altri»? p. 127 
1. La libertà religiosa come tema di politica interna: da Westfa- lia..., p. 127 - 2. (segue) ...all’Unione europea, p. 130 – 3. La libertà religiosa come tema di politica estera: le EU Guidelines e l’ International Religious Freedom Act , p. 133 – 4. Esportare la libertà religiosa?, p. 135 – 5. La storicità dei diritti umani, p. 139 – 6. Libertà religiosa e democrazia nell’ordine giuridico globale, p. 142 


VI. La libertà di religione degli antichi e quella dei 
moderni p. 147 
1. Sul metodo di approccio del giurista d’oggi ad un antico do- cumento, p. 147 – 2. L’apparente contenuto dell’Editto: la libertà per tutti , p. 150 ...- 3. L’effettivo contenuto: dal politeismo al monoteismo ufficiale, p. 152 – 4. La libertà religiosa di Costan- tino e la libertà dei moderni, p. 155 - 5. L’alleanza costantiniana in funzione catecontica: la libertà positiva, p. 158 – 6. Incursus: il kat-echon , p. 161 – 7. I dilemmi della libertà: alleanza o opposizione?, p. 165 – 8. La «dote» di Costantino: meno libertà più felicità?, p. 167 – 9. La libertà nel diritto globale, p. 169 – 10. Perché non possiamo dirci costantiniani: laicità e costituzionali- smo, p. 171

I PROBLEMI PRATICI

VII. Il crocifisso in giro per l’Europa p. 173
1. Il contesto, p. 173 – 2. Le sentenze di Roma ..., p. 178 – 3. ... e quelle di Strasburgo, p. 181 – 4. Il «margine di apprezzamento»: Roma o Strasburgo?, p. 186 – 5. Roma e Strasburgo hand in hand, p. 191

VIII. Religione e attività alternative a scuola p. 195
1. Il diritto di non avvalersi dell’insegnamento di religione cat- tolica: a) le manipolazioni , p. 195 – 2. (Segue): b) L’onerosità, p. 197 – 3. Ex nihilo crevit ius: l’attività alternativa, p. 200 – 4. L’opzionalità obbligatoria da eguale tempo-scuola, p. 202 – 5. La nuova opzionalità da crediti scolastici, p. 204 – 6. La falsa co- scienza sull’attività alternativa, p. 208 – 7. L’insegnamento acon- fessionale di religioni come: a) attività alternativa (con un occhio alla Francia), p. 210 – 8. (Segue:) b) disciplina ordinaria, p. 215

IX. La fine della sublimazione del lucro degli enti p. 219 
1. La sentenza n. 292/2016 del Consiglio di Stato, p. 219 – 2. Le interpretazioni gattopardesche del Ministero e del Tar Lazio, p. 221 – 3. Il superamento della concezione spiritualistica degli enti ecclesiastici, p. 225 


X. La vita familiare: convivenze e unioni civili p. 227 
1. Tra diritto secolare e diritto «naturale», p. 227 - 2. Tra Costitu- zione e Convenzione EDU , p. 229 – 3. La «naturalità» della Co- stituzione e della Convenzione, p. 231 – 4. Le unioni di fatto, p. 233 – 5. In particolare: le unioni omosessuali, p. 234 – 6. La vita familiare nella legge n. 76/2016: a) analogie con il matrimonio, p. 236 – 7. (Segue:) b) differenze con il matrimonio , p. 238 – 8. Dissimulazioni e pretesti del legislatore, p. 241 – 9. L’influenza del magistero ecclesiastico, p. 243 – 10. Laicità incompiuta e trat- tamento ineguale delle persone omosessuali, p. 246 


XI. Convivenza coniugale v. nullità matrimoniali 
canoniche p. 249 
1. L’ordine pubblico interno, p. 249 – 2. La «specificità dell’or- dinamento canonico», p. 251 – 3. Il presunto avvicinamento tra i due ordinamenti, p. 256 – 4. Luci ed ombre delle Sezioni unite, p. 260 – 5. Il valore della convivenza coniugale nell’ordinamento civile e nella Chiesa, p. 267 


XII. Il giusto processo di delibazione delle sentenze 
ecclesiastiche p.275 
1. La riforma del processo canonico per le nullità matrimoniali , p. 275 – 2. Il matrimonio tra Codex e Concilio: stop and go sulla rilevanza della fede, p. 278 – 3. Le presunzioni legali in tempo di secolarizzazione, p. 282 – 4. I rimedi contro il fallimento del ma- trimonio, p. 285 – 5. La via stretta del riconoscimento dello stato libero causato dal divorzio civile, p. 287 – 6. La via larga della dichiarazione di nullità, p. 289 – 7. Il processus brevior come volontaria giurisdizione, p. 292 – 8. I riflessi sul procedimento di delibazione, p. 296 – 9. Nuove dimensioni del diritto di difesa e dell’ordine pubblico , p. 298 – 10. Prospettive del giusto processo di delibazione, p. 300 


CONCLUSIONE
Contro l’integralismo: la laicità di ciò che unisce  e di ciò che divide p. 305
1. L’etica civile come etica costituzionale, p. 305 – 2. L’etica evangelica, p. 306 – 3. Irriducibilità? , p. 308 – 4. La promessa e il terzo, p. 310 – 5. La libertà, p. 312 – 6. Il tratto di cammino insieme, p. 314

Indice dei nomi p. 317