dossier

autori libri
in evidenza
Stato, Chiese e pluralismo confessionale, Num. 27-29, settembre2017

Quaderni di diritto e politica ecclesiastica, Num. 1, aprile2017

Stato, Chiese e pluralismo confessionale, Num. 24-26, luglio2017

Stato, Chiese e pluralismo confessionale, Num. 20-23, giugno2017

exLege, Num. 1, 2016


ultimi documenti
Ordinanza 18 settembre 2017
n. 21541
(La giurisdizione dello Stato italiano si estende alle controversie di lavoro promosse contro gli istituti di educazione e istruzione della Chiesa cattolica che operano sul territorio nazionale - Corte di Cassazione - Sezioni Unite)

Protocollo di intesa 6 luglio 2017
n. 1792CR06C6-C16
(Protocollo di intesa tra Conferenza delle Regioni e delle Province autonome di Trento e di Bolzano e C.E.I. per la valorizzazione anche ai fini turistici dei beni e del patrimonio culturale, storico e artistico ecclesiastico - C.E.I.)

Legge regionale 7 agosto 2017
n. 25
(Istituzione del Garante regionale dei diritti delle persone con disabilitą - Regione Campania)

Legge regionale 2 agosto 2017
n. 12
(Riordino del sistema delle istituzioni pubbliche di assistenza e beneficenza - Regione Piemonte)

Motu proprio 3 settembre 2017 (Lettera apostolica in forma di Motu Proprio “Magnum Principium”, con la quale viene modificato il can. 838 del Codex Iuris Canonici - Pontefice)

Sentenza 29 agosto 2017
n. 4100
(Medesima entitą del 'sostegno al reddito' per gli studenti delle scuole statali e paritarie - Consiglio di Stato)

Sentenza 20 luglio 2017 (L’appello alla jihad,diffuso attraverso i mezzi di comunicazione, non rientra nell'ambito tutelato della libertą di espressione - Corte Europea dei Diritti dell'Uomo)

Sentenza 27 giugno 2017 (Grande Camera: La condanna per diffamazione per asserita islamofobia non viola il diritto alla libertą di espressione - Corte Europea dei Diritti dell'Uomo)

Sentenza 15 giugno 2017 (Mancata registrazione dell’atto costitutivo di un’associazione rappresentativa di una comunitą minoritaria islamica e violazione del diritto alla libertą religiosa - Corte Europea dei Diritti dell'Uomo)

Decreto legislativo 3 luglio 2017
n. 117
(Codice del Terzo settore, a norma dell'articolo 1, comma 2, lettera b), della legge 6 giugno 2016, n. 106 - Governo)


i più letti
Accordo 29 novembre 2005 (Accordo fra la Santa Sede e la Cittą Libera e Anseatica di Amburgo - Santa Sede - Cittą Libera e Anseatica di Amburgo)

Legge 22 novembre 1988,n.516 (Norme per la regolazione dei rapporti tra lo Stato e l'Unione italiana delle Chiese cristiane avventiste del 7° giorno - Parlamento)

Accordo 17 marzo 2008 (Accordo tra la Santa Sede ed il Principato di Andorra - Santa Sede - Principato di Andorra)

Accordo 12 gennaio 2009 (Accordo fra il Land Schleswig-Holstein e la Santa Sede - Santa Sede - Schleswig-Holstein)

Legge 8 marzo 1989,n.101 (Norme per la regolazione dei rapporti tra lo Stato e l’Unione delle Comunitą ebraiche italiane - Parlamento)


libri

stampa

Fuccillo Antonio - Santoro Raffaele

Antonio Fuccillo - Raffaele Santoro
Diritto Religioni Culture
Il fattore religioso nell'esperienza giuridica

Giappichelli ed., Torino 2017
pp. XII-412
ISBN 978•88•9210842•4
€ 38,00 




Abstract
Il Volume, introdotto dall’analisi dell’impatto della multireligiosità interculturale sulle professioni legali, traccia, in tale prospettiva, un “percorso guidato” che vede integrati gli aspetti teorici e la prassi giurisprudenziale inerenti le forme organizzative religiose, il patrimonio e le dinamiche finanziarie degli enti, la simbologia e l’osservanza dei precetti confessionali, la protezione dei dati sensibili, i trattamenti sanitari, il testamento biologico, nonché la tutela “positiva” della libertà religiosa. Oltre agli aspetti istituzionali, nelle singole parti sono poste all’attenzione del lettore molteplici questioni di rilevante interesse, tra le quali, ad esempio, il rapporto tra enti ecclesiastici e società commerciali, la condivisione degli edifici di culto tra diverse confessioni, i precetti patrimoniali della fede islamica, il rapporto tra norme di matrice religiosa e attività sportive, la c.d. “eco-fede”, la satira e il fenomeno della “hate speech”, le app religiose e la risarcibilità del danno derivante da condotte discriminatorie, solo per segnalare alcuni dei punti oggetto del lavoro. Al suo interno, inoltre, è stato analizzato il rapporto tra famiglia, matrimonio e fattore religioso, con riferimento alla trascrizione dei matrimoni religiosi, alla delibazione delle sentenze ecclesiastiche di nullità matrimoniale alla luce della riforma introdotta da Papa Francesco, ai matrimoni religiosi civilmente riconosciuti celebrati dagli stranieri sia in Italia che all’estero, nonché all’esercizio della libertà religiosa nella famiglia, con particolare riguardo alla tutela dei minori. Anche in questo caso, sono state evidenziate una serie di questioni significative, tra le quali, ad esempio, la trascrizione post mortem del matrimonio canonico, l’introduzione del processo matrimoniale più breve e l’efficacia civile delle sentenze pronunciate dai Vescovi diocesani, il rapporto tra poligamia e successione ereditaria, il divorzio islamico e la kafalah. Il Volume, inoltre, affronta e risolve problemi pratici che testimoniano la presenza di numerose questioni poste a cavallo tra diritto, religioni e culture, che la società propone alla soluzione dei giuristi. 


Indice

Premessa XI

CAPITOLO PRIMO
ESPERIENZA GIURIDICA E MULTIRELIGIOSITÀ INTERCULTURALE

1.1. “Diritto ecclesiastico civile vivente” e la religiosità del diritto positivo, 1
1.2. Categorie giuridiche e laicità condivisa, 4
1.3. La positività giuridica e i contenuti tecnici del diritto ecclesiastico
civile, 6
1.4. Il diritto ecclesiastico nell’esperienza professionale ed il diritto ecclesiastico
civile vivente, 10
1.5. La rilevanza dei diritti religiosi per il diritto positivo statale, 12
1.6. Diritto ecclesiastico civile e società interculturale, 14
1.7. Esperienza giuridica e diritto interculturale, 15

CAPITOLO SECONDO
LE FORME ORGANIZZATIVE RELIGIOSE TRA NORMATIVA “PATTIZIA”, DIRITTO COMUNE E DIRITTO VIVENTE

2.1. Le forme organizzative di ispirazione religiosa nell’attuale società
interculturale, 23
2.2. Gli enti ecclesiastici civilmente riconosciuti, 30
2.3. L’attività negoziale dell’ente ecclesiastico, 41
2.4. I controlli sull’amministrazione del patrimonio ecclesiastico nel diritto canonico e la loro rilevanza civile, 48 
2.5. Enti ecclesiastici e “Terzo Settore”, 54
2.6. Gli enti “religiosi” tra attività sociali e attività imprenditoriali, 56
2.7. Gli enti “religiosi” nel mercato di beni e servizi, 58
2.8. Enti ecclesiastici e società commerciali, 64

CAPITOLO TERZO
IL PATRIMONIO IMMOBILIARE, MOBILIARE E LE DINAMICHE FINANZIARIE DEGLI ENTI RELIGIOSI

3.1. Il regime giuridico degli edifici di culto, 73
3.2. I luoghi sacri nel diritto canonico, 79
3.3. Gli edifici dei culti privi di intesa, 82
3.4. Il regime tributario, edilizio ed energetico degli edifici di culto, 87
3.5. Il negozio di destinazione patrimoniale per finalità religiose, 96
3.6. La rilevanza civile della destinazione al culto pubblico, 99
3.7. Gli edifici di culto classificati come beni culturali di interesse religioso, 102
3.8. Edifici di culto e immissioni: il suono delle campane e il richiamo del muezzin, 106
3.9. L’amministrazione e la gestione del patrimonio ecclesiastico nella Chiesa cattolica, 113
3.10. I precetti patrimoniali della fede islamica, 119
3.11. Le scelte finanziarie nelle appartenenze confessionali, 121

CAPITOLO QUARTO
LE OSSERVANZE RELIGIOSE TRA DIRITTI CONFESSIONALI E ORDINAMENTO STATALE

4.1. I simboli religiosi nella società interculturale, 131
4.2. Esercizio e difesa della libertà religiosa tra simboli e nuovi paradigmi di tutela, 140
4.3. I tatuaggi religiosi, 141
4.4. L’esposizione dei simboli religiosi collettivi, 145
4.5. I simboli religiosi nella giurisprudenza civile, 149
4.6. La libertà religiosa alimentare, 157
4.7. Precetti religiosi e attività sportive, 160
4.8. Azione religiosa e tutela ambientale: la c.d. “eco-fede”, 163
4.9. La satira religiosa e il fenomeno dell’“hate speech”, 165 

CAPITOLO QUINTO
IL TRATTAMENTO DEI DATI SENSIBILI DI INTERESSE RELIGIOSO
5.1. La tutela dei dati religiosi nella legislazione italiana, 171
5.2. La richiesta di cancellazione dal registro dei battezzati: il c.d. “sbattezzo”, 175
5.3. I provvedimenti del Garante sui dati religiosi sensibili, 180
5.4. Il trattamento dei dati sensibili nel diritto canonico, 186
5.5. Erogazioni liberali agli enti religiosi, contrasto alle operazioni finanziarie sospette e tutela della riservatezza, 188
5.6. Strutture sanitarie e raccolta dei dati sensibili dei ricoverati in materia di appartenenza confessionale, 190
5.7. La tutela della privacy nei social-media e nel mondo delle app religiose,192

CAPITOLO SESTO
LIBERTÀ RELIGIOSA E PROFILI BIOETICI

6.1. Il fattore religioso nell’evoluzione giuridica degli eventi naturali di inizio e fine vita,197
6.2. L’influenza e la funzione sociale della religione nella protezione del momento iniziale della vita umana, 198
6.3. Momento finale della vita: il fattore religioso e i diritti confessionali come elementi interpretativi condizionanti, 204
6.4. Il testamento biologico tra autodeterminazione, identità religiosa e obiezione di coscienza, 212
6.5. Le possibili forme giuridiche del c.d. testamento biologico e l’estensione del suo contenuto, 217
6.6. Comprensione del discorso giuridico nella ricostruzione della volontà sul “fine vita”: l’aiuto della semiotica, 225

CAPITOLO SETTIMO
LA TUTELA “POSITIVA” DELLA LIBERTÀ RELIGIOSA

7.1. L’esercizio della libertà religiosa e la sua tutela “positiva”, 231
7.2. Fattore religioso, atti di culto e tutela risarcitoria, 232
7.3. Condotte discriminatorie e danno esistenziale, 238 
7.4. Le persecuzioni per motivi religiosi e le nuove forme di tutela giuridica delle minoranze, 241
7.5. Trattamenti sanitari e lesione dell’identità religiosa, 246
7.6. Tutela della libertà religiosa e sviluppo economico, 255

CAPITOLO OTTAVO
MATRIMONI RELIGIOSI E TRASCRIZIONE NEI REGISTRI DELLO STATO CIVILE

8.1. Matrimoni religiosi e ordinamento civile, 261
8.2. La trascrizione del matrimonio canonico nei registri dello stato civile, 263
8.3. La trascrizione tardiva post mortem del matrimonio canonico, 275
8.4. Gli effetti civili dei matrimoni celebrati dai ministri di culto delle confessioni religiose prive di intesa, 280
8.5. I matrimoni religiosi nelle intese, 283
8.6. Le dichiarazioni a contenuto personale e patrimoniale integrative dell’atto matrimoniale, 287
8.7. La rilevanza giuridica dei matrimoni religiosi “privi di effetti civili”, 290

CAPITOLO NONO
MATRIMONIO E PROCESSO: TRA ORDINAMENTO STATALE E ORDINAMENTO CANONICO

9.1. La riserva di giurisdizione dei tribunali ecclesiastici: genesi e sviluppo di una questione ancora aperta, 299
9.2. La potestà della Chiesa sul matrimonio dei battezzati e la riforma del processo matrimoniale canonico, 305
9.3. Il procedimento di delibazione delle sentenze ecclesiastiche di nullità matrimoniale, 314
9.4. L’introduzione del processo matrimoniale canonico più breve e l’efficacia civile delle sentenze pronunciate dai Vescovi diocesani, 327
9.5. Il rapporto con il giudizio di cessazione degli effetti civili del matrimonio canonico 331
9.6. Delibazione delle sentenze ecclesiastiche, riacquisto dello status libertatis e trascrizione del matrimonio canonico, 336
9.7. La rilevanza probatoria del rescritto pontificio di scioglimento del matrimonio rato e non consumato, 338 

CAPITOLO DECIMO
MATRIMONIO, ORDINAMENTI CONFESSIONALI E DIRITTO STATALE

10.1. Matrimonio degli stranieri in Italia e mancato rilascio del nulla osta per motivi religiosi, 349
10.2. Il requisito della regolarità del soggiorno in Italia e l’intervento della Corte Costituzionale, 356
10.3. La trascrizione dei matrimoni celebrati all’estero con rito islamico, 358
10.4. Poligamia e successione ereditaria, 365
10.5. La scelta di adottare il regime patrimoniale vigente nel Paese di origine del coniuge straniero, 368
10.6. Divorzio islamico ed effetti nell’ordinamento italiano, 370
10.7. I matrimoni religiosi tra persone dello stesso sesso celebrati all’estero e possibili forme di obiezione di coscienza, 372

CAPITOLO UNDICESIMO
LA LIBERTÀ RELIGIOSA NELLA FAMIGLIA E LA TUTELA DEI MINORI

11.1. Il fattore religioso nella famiglia 379
11.2. Separazione coniugale e appartenenza confessionale 380
11.3. La libertà religiosa dei minori nella famiglia 383
11.4. Identità religiosa e tutela dei minori: la kafalah 392
11.5. Dinamiche migratorie, kafalah e ricongiungimento familiare 398